REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  11205661
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Daniela Radici
stampa

 Anno I n° 7 del 29/09/2005    -   MISCELLANEA


Viaggiare in bicicletta
Maremma e Isola d’Elba
Un percorso affascinante e possibile con la soluzione bici + barca
Di Daniela Radici


Di tappa in tappa, il Gulliver accompagna al punto di partenza e attende al termine dell’escursione, con la tavola pronta per gustare i sapori del Mediterraneo.
La comodità di non fare e disfare i bagagli, unita all’opportunità di conoscere insieme luoghi interessanti di terra e di mare, rende veramente ‘succulenta’ una vacanza con questa formula.
Ma vediamo più in dettaglio i programmi proposti per le ciclocrociere che vanno da due a cinque giorni. La partenza è prevista dal porto di Piombino-Salivoli alla domenica sera. Le escursioni in bicicletta si svolgono nelle zone di Populonia, Punta Ala, Castiglione della Pescaia, Monte Argentario e Isola d’Elba, con livelli di difficoltà dal facile al medio, su stradette asfaltate e sentieri sterrati. Si può partecipare con la propria bici (meglio se mountain bike) oppure trovare la bici direttamente sul Gulliver.
In Maremma si pedala tra l‘azzurro del Tirreno e il verde delle pinete, raggiungendo da Follonica la meravigliosa appartata Cala Violina e poi il promontorio di Punta Ala. Da Castiglione della Pescaia a Marina di Grosseto a Talamone si attraversa la campagna dove pascolano le mandrie governate dai butteri (i cow-boys nostrani); si arriva fino al Parco dell’Uccellina, il primo parco regionale riconosciuto in Europa, regno di flora e fauna caratteristiche. All’Argentario si percorrono gli argini dei Tomboli o, per chi ama le salite, i sentieri del Monte Telegrafo.
Segue poi la traversata, al bordo del Gulliver, del braccio di mare che separa dall’Elba, la maggiore delle sette sorelle dell’Arcipelago Toscano.
L’isola, che ha circa150 chilometri di coste frastagliate e rocciose con qualche bella spiaggia nelle insenature, offre itinerari per tutte le gambe: si può scegliere quindi tra una serie di percorsi più o meno difficili, per pedalare nella macchia mediterranea tra profumi di mirto e ginepro, tra colline coperte di viti che danno vini famosi o verso borghi silenziosi e pittoreschi. Oppure si può passare la giornata in pieno relax, godendo del magnifico panorama o ancora immergersi nelle acque cristalline che circondano l’Elba e gli isolotti di Palmaiola e Cerboli.
Si sbarca poi (a malincuore…) di nuovo a Piombino, alla attrezzata marina di Salivoli. Per informazioni e prenotazioni ci si può connettere ai siti internet www.crociere-gulliver.it o www.maremmainbici.it oppure telefonare al n. 0564 569660



Argomenti correlati:
 #bici,        #bicicletta,        #elba,        #maremma,        #toscana,        #turismo
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Daniela Radici
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione