ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Riflessioni al giro di boa

Spaziodi Magazine: anno secondo numero uno


Di Roberto Filippini Fantoni

Siamo pronti ad iniziare il secondo anno di vita del nostro Magazine e, tutto sommato, nonostante la faticaccia di quelli che ci lavorano - e in particolare del Direttore Editoriale e del Capo Redattore - ci sentiamo gratificati da quanto è stato fatto e siamo pronti ad iniziare questo secondo anno di vita del quindicinale con la stessa passione e con tante idee per migliorarlo.

Spaziodi Magazine ha cooptato un certo numero di volonterosi, la maggior parte dei quali contattata attraverso il blog, e ha dato loro input di vario tipo, alcuni rientranti nella sfera di competenza dei singoli redattori, altri che dovevano sviluppare temi complessi e non sempre facili da trattare per un non “cultore dell’arte”. Tutti se la sono cavata egregiamente.

A me, oltre che redigere articoli, spettava il compito di valutare quelli in pubblicando a livello di “pubblicabilità” in quanto, quale Direttore Responsabile, avrei pagato le conseguenze di articoli che potevano rientrare nel diffamatorio.
Debbo dire che, nonostante l’ampia libertà data ai singoli, le forbici della censura hanno lavorato molto poco: ciò dimostra la maturità dei redattori e la loro capacità di adattarsi alle esigenze di una rivista di tal fatta.

Oltre al lavoro instancabile del Direttore Editoriale, tra l’altro promoter di questa impresa, debbo ringraziare per il buon lavoro il Capo Redattore Concetta Bonini che, nonostante la giovanissima età, ha dimostrato di avere non solo la voglia di essere una giornalista a tutto tondo, ma di averne la capacità. I suoi articoli sono sempre chiari e gradevoli da leggere il che dimostra che in questo caso voglia e capacità viaggiano all’unisono
A parte i due “vecchiacci” quali siamo io e il Direttore Editoriale, la maggior parte dei redattori non professionisti è alquanto giovane e questo fatto ci inorgoglisce in quanto ci rendiamo conto di dare la possibilità a molti giovani di esprimere in assoluta libertà le proprie idee. Pochi sono stati gli articoli che abbiamo dovuto bloccare ed è stato a causa di errori di informazione di base sulla quale si costruivano teoremi che non avevano alcuna possibilità di corrispondere alla realtà.

Abbiamo spaziato su una serie di argomenti di natura totalmente differente, passando dal mondo dell’arte alla buona cucina, dai commenti politici alle navicelle spaziali, dai commenti sulla scuola a considerazioni energetiche sul mondo della produzione, dalle gite nei posti più disparati ai racconti di viaggi in cui la realtà ha superato la fantasia, dal doping dello sportivo alle deviazioni dello sport professionistico, dalle festività ebraiche ai problemi delle comunità mussulmane.
Insomma una panoramica a tutto tondo delle problematiche dell’oggi e di ieri, con qualche puntatina su quelle del domani.

Sappiamo che c’è molto ancora da fare e che dovremmo organizzarci meglio, ma siamo fiduciosi che con il tempo riusciremo a raggiungere alcuni degli obiettivi che per ora ci siamo solo prefissi.
Perché questo possa avvenire al meglio desidereremmo anche una maggiore partecipazione dei lettori che a questo scopo hanno a disposizione l’apposito link (Invia commento) che si trova al termine di ogni articolo.
Qualche commento elogiativo l’abbiamo già ricevuto, ma attendiamo anche critiche costruttive perché è proprio nel tenere conto delle idee dei molti che si migliora giorno per giorno.
Nel ringraziare tutti i collaboratori e i lettori che ci seguono assiduamente, non ci resta che augurarci che l’anno appena iniziato dia a tutti loro ancor più soddisfazioni. È un augurio ma anche una grande speranza. Ad maiora!

Argomenti: #magazine

Leggi tutti gli articoli di Roberto Filippini Fantoni (n° articoli 30)
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.930.535

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione