ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Provvedimento Bersani

Nuove garanzie e vantaggi per i cittadini-consumatori

Varata finalmente la rivoluzione tanto attesa dall’UE e dall’Autorità Antitrust

Di Anna Cosseddu

Varata finalmente la rivoluzione tanto attesa dall’UE e dall’Autorità Antitrust

Per un dettaglio maggiore del decreto vedi qui

Il primo Luglio ha portato a tutti una grande sorpresa: il provvedimento di Pierluigi Bersani a favore dei cittadini-consumatori. Si tratta di un pacchetto di norme definite dal premier Romano Prodi «una vera e propria rivoluzione», e che, ha spiegato il ministro dello Sviluppo economico Bersani, «assume in gran parte la forma di decreto perché c'è l'urgenza dettata da esigenze economiche e sociali e perché tutti questi interventi, sono su materie che sono o sotto procedura di infrazione comunitaria o sotto reiterate segnalazioni dell'Antitrust perché investono punti di ostacolo alla concorrenza».

Ma quindi, di cosa tratta questo decreto? Difficile non averne sentito parlare in questi giorni, se non altro per le forti reazioni di entusiasmo che ha suscitato tra le associazioni dei consumatori, e di preoccupazione e rabbia tra le “lobby” di professionisti più duramente colpite dal provvedimento.

Schematizzando:

Trasporto locale
Nei Comuni potranno circolare linee aggiuntive di trasporto pubblico gestite da soggetti privati. Rimane comunque inteso che per i nuovi soggetti «resta esclusa ogni forma di beneficio pubblico». Introdotta anche una legge delega che fissa i criteri della riforma dei servizi pubblici locali.

Licenze Taxi
I Comuni potranno bandire concorsi pubblici e/o concorsi riservati a chi è già titolare di licenza di taxi per l’assegnazione, a titolo oneroso, di licenze eccedano l’attuale programmazione numerica. Il titolare delle licenza potrà quindi acquistare altre licenze e cederle a propri dipendenti che aumenteranno così il numero dei taxi in circolazione. I soldi che i Comuni ricaveranno dalla vendita delle licenze saranno ridistribuiti tra i tassisti che possiedono una sola licenza per compensare le differenze, e sempre i Comuni potranno anche vendere licenze provvisorie per far fronte a grandi afflussi in città legati ad eventi straordinari.

Liberi professionisti
Arrivano le parcelle senza “tariffe minime”, i liberi professionisti se lo desiderano potranno offrire ai propri clienti qualsiasi tipo di sconto, e potranno far conoscere i servizi offerti anche attraverso la pubblicità, così che i consumatori possano essere meglio informati e più liberi nelle scelte.

Rc auto
Nasce la figura dell'agente “plurimandatario”, che potrà vendere contemporaneamente polizze di compagnie diverse e praticare sconti più alti. Il cliente avrà così maggiore possibilità di scelta e maggiori occasioni per risparmiare. Diventano quindi nulli gli accordi tra compagnie e agenti per la vendita in esclusiva delle polizze Rc Auto, e l'automobilista danneggiato potrà rivolgersi direttamente alla propria per ricevere con maggiore tempestività il risarcimento danni.

Farmaci
I farmaci da banco (quelli cioè non soggetti a prescrizione medica) potranno essere venduti presso gli esercizi commerciali, purché siano esposti in un’area dedicata e ben distinta e sia garantita l'assistenza di un farmacista. Questo garantirà maggiori sbocchi occupazionali per i farmacisti disoccupati, e vantaggi per i consumatori che su questo genere di farmaci potranno usufruire di sconti anche superiori rispetto all’attuale 20%.

Panifici
Niente più limiti alla produzione di pane e al numero di panifici. D'ora in poi, per aprire un panificio basterà presentare una dichiarazione di inizio attività al Comune e rispettare i requisiti igienici, sanitari, urbanistici e ambientali. Il decreto abroga una legge del 1956 che fissava limiti e imposizioni contrari alla libera concorrenza, segnalati dall’Autorità Antitrust già dal 2002.

Conti correnti bancari
La banca avrà l’obbligo di preavvisare i clienti con 30 giorni d’anticipo per ogni modifica al contratto, così che non possano aumentare le spese del conto corrente come succedeva fino ad oggi, cioè con una semplice pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che produceva effetti dopo appena 15 giorni. Il correntista, se non vorrà accettare le nuove condizioni, avrà il diritto di recedere dal contratto senza penalità e spese di chiusura, e gli interessi negativi che dovrà pagare se in rosso dovranno essere uguali agli interessi positivi che il cliente riceve per il proprio conto in attivo.

Cause collettive
Via libera all'azione collettiva a tutela dei consumatori e degli utenti che si trovassero danneggiati da una grande società, in conformità con la normativa comunitaria. Un gruppo di persone difficilmente potrebbe decidere di sostenere singolarmente le spese e iniziative legali che sono necessarie per vincere contro grandi aziende e società. Potendo agire “in gruppo” invece, le spese saranno ripartite, e l’azione legale avrà più forza politica.

“Negozi liberi”
Chiunque potrà decidere di aprire attività commerciali in qualunque luogo e senza limiti di distanze minime tra esercizi o di tipo di merce. Non sono più necessari particolari requisiti professionali (ad eccezione di bar e ristoranti) e saranno cancellati i divieti per le vendite promozionali scontate, fatta eccezione per i saldi o le vendite sottocosto.

Compravendite Beni mobili
Non sarà più necessario l'intervento del notaio per i passaggi di proprietà di auto, motorini e barche. Si abbasseranno quindi le spese e i tempi legati alla compravendita, perché basterà recarsi al Comune o agli sportelli telematici dell'automobilista per ricevere gratuitamente ed entro un giorno le autorizzazioni necessarie.

Antitrust
Viene rafforzato il ruolo e il raggio d'azione dell'Autorità Antitrust che potrà farsi valere attraverso misure cautelari, come l'impegno dell'impresa a rimuovere prima della condanna l'infrazione e la riduzione della sanzione in caso di collaborazione.


Per un dettaglio maggiore del decreto vedi qui

Argomenti: #bersani , #legge , #lobby , #monopoli , #taxista

Leggi tutti gli articoli di Anna Cosseddu (n° articoli 34)
il caricamento della pagina potrebbe impiegare tempo
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.145.860

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione