REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  10814152
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Ladilunaa
stampa

 Anno V n° 6 GIUGNO 2009    -   TERZA PAGINA


Poesia dedicata a
IDA

Di Ladilunaa


 



Dissepolta da un sonno di millenni
rossa la terra a strati di ere consumate
da uomini assorti in battaglie di potere e guerre.

Bambina fossile con la coda che ti lega
a una evoluzione presunta-credere dunque che
non sia esistito il soffio della vita nata dal fango?-
Quali misteri a raccogliere dal tuo avello profanato?
Forse
gridavi o guaivi nelle colline boscose
cantando grugniti alle verdi valli?

Ammettiamo che non ci sia altro che l’alveare
fucina di vita e suoni
e nient’altro che il biondo del miele da ammucchiare
quando la cultura e il sapere sconvolgono ogni domandare
di generazione in generazione
tu resti Ida (ma chi ti donò quel dolce nome?)
favola di fossile bambina
con la coda snodata che forse lega ad altra evoluzione.
 

 

 



Argomenti correlati:
#fossili, #poesia, #primati
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Ladilunaa
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione