ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


SENATO DELLA REPUBBLICA - Dal Resoconto stenografico della seduta n. 231 del 01/07/2009

Intervento del Sen. Mura (LNP)

Informativa urgente del Governo sul tragico incidente ferroviario occorso presso la stazione di Viareggio



Signor Presidente, onorevoli colleghi, signor ministro Matteoli e vice ministro Castelli, oggi siamo qui per parlare di questa tragedia avvenuta nella notte tra lunedì e martedì a Viareggio. Non voglio soffermarmi sui numeri, sui morti e sui feriti più gravi o sulle palazzine distrutte e evacuate. Attendiamo tutti la conclusione delle varie inchieste, quelle in corso e quelle che saranno indette nei prossimi giorni per verificare se effettivamente ci sia stata una lacuna tecnica nelle norme di sicurezza oppure se si sia trattato di cattiva manutenzione dei mezzi.

Riguardo alle norme, queste, come ho sentito da più parti, sono soprattutto europee non italiane e, come ho letto dalle dichiarazioni di ieri del ministro Maroni, se le norme per le sicurezza non sono adeguate occorre sicuramente una modifica delle stesse da parte di tutti. Quindi, dovrà essere compito delle commissioni d'inchiesta verificare le cause che hanno scatenato l'inferno dell'altra notte e, se la causa fosse realmente l'inadeguatezza delle norme, il nostro impegno sarà quello di lavorare tutti per cambiarle.

Ritengo importante sottolineare in questa sede come il treno sia, ad oggi, il mezzo più sicuro per far viaggiare le merci pericolose. Mi sono documentato ed ho visto che il tasso medio incidentale rasenta lo 0,5 incidenti per milioni di chilometri. Si tratta di un tasso molto interessante e questo rapporto è in continua diminuzione. Ci si pone come obiettivo quello di arrivare alla piena sicurezza del trasporto su ferro, trasporto quindi sicuro anche per chi vive, come purtroppo abbiamo visto, nelle zone adiacenti a linee ferroviarie. Inoltre, la liberalizzazione e l'allargamento dei confini dell'Europa hanno fatto sì che in alcuni Paesi il recepimento delle norme sulla sicurezza promulgate da Bruxelles sia avvenuto magari in ritardo. Ma non è il caso di questo incidente: il carro ferroviario che si è staccato provocando la tragedia di cui siamo stati tutti testimoni non proviene da uno degli ultimi Paesi della Comunità europea ma dalla Germania, Paese progredito e competitivo di cui tutti conosciamo le qualità, soprattutto in tema di trasporto. Dalle prime indagini, sembra non vi siano anomalie da imputarsi alla ditta che ha commissionato ed affittato il vagone merci. Il carro era stato revisionato nei tempi previsti; abbiamo saputo che la revisione viene effettuata ogni 6 anni ed il carro era stato revisionato lo scorso marzo. Sembra non ci siano responsabilità da parte dei macchinisti (il treno viaggiava a 90 chilometri orari), quindi anche in questo caso non ci sono problemi riguardo al rispetto delle norme. Anche il peso massimo del carro era ampiamente nei limiti.

Secondo le Ferrovie dello Stato, stando alle prime indicazioni, ha ceduto un asse del primo vagone cisterna ed il carro sarebbe deragliato trascinando fuori dai binari anche gli altri quattro. Erano stati effettuati dei controlli alla stazione di partenza e quindi ci si domanda se la rottura di un asse di un carrello sia un incidente tipico. Come è stato evidenziato anche prima, ne era accaduto uno analogo a Prato nelle scorse settimane. Noi oggi, e questo è l'aspetto importante che ci tengo a sottolineare, come parlamentari e come legislatori abbiamo il dovere di intervenire. Il trasporto su ferro per le merci pericolose, come dicevo, è certamente il più sicuro, più di quello su gomma, ma dobbiamo invitare le Ferrovie dello Stato e le ferrovie di altre società ad investire per incrementare i margini di sicurezza del trasporto delle merci e magari (è una proposta che voglio fare in questa sede) lavorare nella direzione della riattivazione delle cosiddette autostrade del mare, le tratte Genova-Napoli e Genova-Palermo, che potrebbero dare un contributo forte alla sicurezza del trasporto delle merci nel nostro Paese. (Applausi dal Gruppo LNP).

Argomenti: #disastro , #mattioli , #parlamento , #senato , #viareggio
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.224.923

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione