REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  9978278
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di
stampa

 Anno V n° 8 AGOSTO 2009    -   FATTI & OPINIONI


Gli ultimi dati forniti dall’Istat
Stima preliminare del PIL e Indice della produzione industriale



Stima preliminare del PIL

Diffuso il: 07 agosto 2009

Sulla base delle informazioni finora disponibili, nel secondo trimestre del 2009 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2000, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,5 per cento rispetto al trimestre precedente e del 6,0 per cento rispetto al secondo trimestre del 2008. La contrazione congiunturale del Pil è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto dell’agricoltura, dell’industria e dei servizi. Il secondo trimestre del 2009 ha avuto le stesse giornate lavorative rispetto sia al trimestre precedente sia al secondo trimestre del 2009. Nel secondo trimestre il PIL è diminuito in termini congiunturali dello 0,8 per cento nel Regno Unito e dello 0,3 per cento negli Stati Uniti. In termini tendenziali, il PIL è diminuito del 5,6 per cento nel Regno Unito e del 3,9 per cento negli Stati Uniti.

Secondo la prassi corrente, sono comunicati i dati trimestrali revisionati a partire dal primo trimestre 2007. La metodologia utilizzata per la stima preliminare del PIL è analoga a quella seguita per la stima completa dei conti trimestrali. La mancanza totale o parziale di alcuni indicatori alla data della stima preliminare comporta un maggiore ricorso a tecniche statistiche di integrazione. Di conseguenza, le stime preliminari trimestrali possono essere soggette a revisioni di entità superiore rispetto alle stime correnti, diffuse a 70 giorni dalla fine del trimestre.

Indice della produzione industriale

Diffuso il: 06 agosto 2009

Nel mese di giugno 2009, sulla base degli elementi finora disponibili, l'indice della produzione industriale destagionalizzato, con base 2005=100, ha segnato una diminuzione dell’1,2 per cento rispetto a maggio 2009; la variazione congiunturale della media degli ultimi tre mesi rispetto a quella dei tre mesi immediatamente precedenti è pari a meno 3,9 per cento.

L'indice della produzione corretto per gli effetti di calendario ha registrato a giugno una diminuzione tendenziale del 21,9 per cento (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 20 di giugno 2008), mentre nel primo semestre 2009 la variazione rispetto allo stesso periodo del 2008 è stata di meno 21,5 per cento (i giorni lavorativi sono stati 124 contro i 125 del 2008).

L'indice grezzo della produzione industriale ha registrato una diminuzione del 19,7 per cento rispetto a giugno 2008. Nel confronto tendenziale relativo al periodo gennaio-giugno, l’indice è diminuito del 22,2 per cento.



Argomenti correlati:
#economia, #istat, #statistiche
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione