ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Decreto “Protezione Civile”. Dichiarazione di voto finale

Roberto Cota (Lega Nord)

Discussione del disegno di legge S. 1956, di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n. 195 del 2009: Cessazione dell'emergenza rifiuti in Campania, avvio della fase post emergenziale in Abruzzo e disposizioni urgenti relative alla Presidenza del Consiglio dei ministri e alla Protezione civile (approvato dal Senato) (A.C. 3196-A). . Dal resoconto stenografico della seduta n. 286 di venerdì 19 febbraio 2010 della Camera dei Deputati



Signor Presidente, colleghi, sottosegretario Bertolaso, il provvedimento che oggi è all'esame della Camera introduce e fa concretamente delle cose importanti ed è da qui che vorrei partire. Ad esempio, esso sancisce il superamento di due delle fasi emergenziali che più hanno lacerato il nostro Paese. La prima è la fase legata ai rifiuti campani.

Su questo francamente, colleghi, sentire la critica da parte di qualcuno, che oggi fa anche la morale, mi fa sorridere, perché proprio quel qualcuno che critica e che fa la morale appartiene ad una determinata parte politica che ha gestito l'amministrazione regionale della Campania e l'amministrazione comunale della Campania che ha creato questo disastro (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania), un disastro più che ventennale e che oggettivamente ha risolto questo Governo, utilizzando il braccio operativo della Protezione civile.

Inoltre, mi fa riflettere sentire in quest'Aula che non si deve realizzare il termovalorizzatore di Acerra, che invece è già partito. Francamente non capisco che cosa volete: volete ritornare indietro alla fase precedente, quando la camorra imponeva la non costruzione del termovalorizzatore o imponeva la non apertura delle discariche (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania)?

Questo finalmente è stato un segnale di civiltà e anche qui questo segnale non è arrivato attraverso la responsabilizzazione delle amministrazioni locali, ma è arrivato per una scelta precisa del Governo che ha utilizzato, e lo ricordo ancora, lo strumento della Protezione civile. La seconda fase emergenziale che è stata superata è quella legata all'Abruzzo. Anche qui le cose sono abbastanza chiare: il Governo ha fatto quello che non è mai stato fatto. A meno di un anno dal terremoto abbiamo le case collaudate (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania) che sono state date ai cittadini e con il provvedimento di oggi superiamo questa fase emergenziale, si inizia un altro tipo di ricostruzione - se volete la ricostruzione vera, la ricostruzione duratura - e si ridanno i poteri alle regioni. Questo provvedimento restituisce poteri alle amministrazioni locali e soprattutto alle regioni e in questo vediamo un'attenzione federalista che condividiamo.

Inoltre, questo provvedimento contiene anche altre norme. Contiene, per esempio, norme relative ad interventi importanti sul dissesto idrogeologico. Certo, non abbiamo la bacchetta magica. Non sono interventi «straordinari» dal punto di vista delle somme destinate, però vorrei semplicemente far notare che questo è il più alto stanziamento effettuato negli ultimi anni che viene reso operativo proprio con questo provvedimento. In un momento di crisi è veramente un segnale importante. Anche in questo caso gli interventi previsti andranno concertati con le regioni e quindi vi è attenzione ai territori e non un'imposizione dall'alto. Certo, ci aspettiamo che ci siano delle amministrazioni che non si comportino come si è comportata l'amministrazione regionale della Campania con il presidente Bassolino (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania) che è ancora oggi in carica con i vostri voti, compresi quelli dell'Italia dei Valori.

Inoltre, c'è una disposizione che prevede interventi per la costruzione di nuove carceri. Anche qui la politica della sicurezza non si fa con le amnistie, non si fa facendo uscire di galera i delinquenti, ma si fa concretamente costruendo nuove strutture (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania).

In questi giorni poi, come spesso accade, c'è stata una polemica e si è alzato un polverone sulla figura del sottosegretario Bertolaso. In quest'Aula vorrei ribadire al sottosegretario Bertolaso tutta la stima e l'apprezzamento per il suo lavoro(Applausi dei deputati dei gruppi Lega Nord Padania e Popolo della Libertà).

E, nel ribadire questo, vorrei rimarcare un fatto. Ho veramente trovato irresponsabile l'atteggiamento di chi ha chiesto le sue dimissioni, irresponsabile per il lavoro che ha fatto il sottosegretario Bertolaso e per i meriti che oggettivamente ha.

Tenete conto che oggi voi fate la strumentalizzazione politica e fino a ieri vi facevate fotografare con il sottosegretario Bertolaso (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania) perché evidentemente cercavate di vivere anche della luce riflessa di una Protezione civile che oggettivamente è tra le migliori del mondo. Questo anche alla luce del tipo di attacchi che lei ha subito, perché evidentemente siamo alle solite, siamo al gossip, siamo all'uso strumentale delle intercettazioni telefoniche che dovrebbero restare segrete, di questo ancora non si è parlato: è vietata la pubblicazione di determinate intercettazioni telefoniche e questo costituisce il primo reato certo, la violazione del segreto istruttorio attraverso la divulgazione delle intercettazioni telefoniche (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania). Da questo provvedimento, e mi avvio alla conclusione, sono state tolte alcune parti. È stata tolta la parte che prevedeva la trasformazione della Protezione civile in una Spa e la parte che prevedeva un'incidenza sui processi penali, civili e amministrativi. Vorrei qui rivendicare la giustezza di questa scelta, una scelta che noi abbiamo sostenuto...
ANTONIO BORGHESI. Ma quando?
ROBERTO COTA. ...e che è approdata a questa soluzione attraverso il dibattito parlamentare. A chi strumentalizza vorrei ricordare che queste norme sono state tolte perché la maggioranza, ovvero il relatore si è espresso in questo senso, quindi non facciamo la solita polemica strumentale. C'è stata una decisione di merito che è ascrivibile a questa maggioranza e alla quale noi abbiamo dato il contributo. Infatti, riteniamo che gli strumenti che la Protezione civile ha oggi siano sufficienti da un lato e che garantiscano maggiori controlli dall'altro, e che inoltre si debba lavorare verso una responsabilizzazione della classe politica delle regioni. Le regioni devono essere il centro delle competenze per quanto riguarda la Protezione civile (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord Padania).

Si parla di controlli, io però vorrei anche dire che per avere dei controlli bisogna avere delle leggi comprensibili. Quando abbiamo delle leggi così burocratiche questa burocrazia rende da un lato difficili i controlli e dall'altro la realizzazione delle opere. Per questo insieme al gruppo della Lega e al collega Dussin stiamo preparando delle proposte che presenteremo in quest'Aula nei prossimi giorni.

Noi abbiamo avuto senso di responsabilità nella gestione di questo provvedimento e abbiamo avuto anche senso di responsabilità non ponendo la fiducia. Quando mettiamo la fiducia dite che mettiamo sempre la fiducia, quando non la mettiamo arrivano anche le critiche perché non si mette la fiducia. Non l'abbiamo messa semplicemente per un motivo: dopo un approfondimento abbiamo visto che il dibattito parlamentare garantiva comunque la certezza dei tempi per la discussione e l'approvazione di questo decreto-legge, che non poteva e non doveva decadere. Per questi motivi, Presidente, signor sottosegretario, noi voteremo il decreto-legge perché è un altro tassello del programma di cose positive fatte da questo Governo e da questa maggioranza (Applausi dei deputati dei gruppi Lega Nord Padania e Popolo della Libertà).

Argomenti: #bertolaso , #camera dei deputati , #cota , #lega nord , #parlamento , #politica , #protezione civile
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.584.624

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione