REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  11219802
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di
stampa

 Anno VI n° 6 GIUGNO 2010    -   EVENTI


Mostre d’arte contemporanea, spettacoli e attività ricreative
Ritornano le sere d’estate al Museo Diocesano di Milano
Dal 24 giugno al 4 settembre 2010, per tutto questo periodo, l’ingresso sarà gratuito


Dal 24 giugno al 4 settembre, il Museo chiude di giorno per aprire le porte ai visitatori, esclusivamente dalle 19 alle 24.

Per tutto questo periodo, ogni sera, dal martedì al sabato, il Museo si animerà con una serie d’iniziative che spaziano dalla musica, al teatro, all’arte. Tutte le sere, dalle 19 alle 24, aperitivo e caffetteria nel Chiostro a cura di California Bakery che in città rappresenta il meglio della cucina americana di qualità.

Nell’ambito di MuDi contemporanea, l’arte sarà protagonista con 5 mostre dedicate ad altrettanti artisti del nostro tempo che esplorano differenti linguaggi espressivi.
Per l’occasione, l’ingresso al museo sarà gratuito per tutta l’estate, per consentire agli appassionati di poter fruire, più volte nel corso dell’estate, delle esposizioni temporanee e delle collezioni di arte antica.

 
Ambrogio Magnaghi, Macchina e natura, 1975, olio su tela
Nello Spazio esposizioni temporanee del primo piano si terrà l’antologica dedicata ad Ambrogio Magnaghi (1912 - 2001), che presenterà circa settanta lavori, realizzati dall’artista milanese tra gli anni Cinquanta e Novanta, che provengono dal fondo Collezione Magnaghi, recentemente acquisito dal museo tramite lascito testamentario.
Tale donazione che consta di circa duecento opere, tra dipinti e disegni, andrà a incrementare la collezione permanente del Museo Diocesano, contribuendo a testimoniare la ricchezza della tradizione artistica ambrosiana del Novecento.

Nel corridoio d’ingresso e nella saletta MuDi, la mostra dal titolo “Seduction Drawn to Scale” proporrà una decina di dipinti di Stefan Hoenerloh (Karlsruhe, 1960).
 

Stefan Hoenerloh, Seduction, 148x290

L’artista tedesco, che si distingue per lo sviluppo di veri e propri progetti mentali, dà vita a visioni immaginarie di architetture urbane che non trovano riscontri nel reale e sconfinano in geometrie impossibili e immaginarie. Nelle sue opere, Hoenerloh offre vedute di panorami cittadini, con inquadrature limitate a pochi edifici monumentali a sviluppo verticale, accostati uno all'altro. Nonostante lo spazio creato rispetti le regole del disegno prospettico, l’osservatore potrà sperimentare un senso di disorientamento che nasce dal contrasto tra ciò che viene rappresentato e il virtuosismo con cui è stato dipinto ogni singolo particolare del quadro.

 
Filippo Centenari, Domande in sospeso, installazione
La zona Crociera del piano terra ospiterà la videoinstallazione di Filippo Centenari (Cremona, 1978) dal titolo “Domande in sospeso”.
L’opera è composta da un bilancino, ovvero una rete da pesca in nylon, cui sembrano aggrapparsi frammenti di luce azzurra, echi d’acqua, a forma di punto di domanda. Sotto la sospensione, verrà proiettato un video di gocce concentriche che si muovono simulando i punti di domanda sospesi nella rete.

La Sala Previati accoglierà una quindicina di tele, alcune di grandi dimensioni di Teresa Maresca (1956).

L’inizio della sua carriera è stato caratterizzato da opere che ruotano attorno al tema del paesaggio, cui ha sempre guardato con interesse nel corso della sua attività.
Negli anni ’90 si è dedicata a un lavoro sugli interni, che ha dato origine al ciclo “Interni di pietra” che, a sua volta, ha rappresentato un punto di partenza per uno più ampio, sulle architetture e sull’archeologia industriale.
 

Teresa Maresca, Flower VIII, 2010, tecnica mista su tela, cm 120 x 90

Nella serie esposta al Museo Diocesano, dal titolo Flowers and bones, Teresa Maresca si distacca dalle tematiche a lei più care, per confrontarsi con una nuova lettura del sottile equilibrio tra la vita e la morte.

Il percorso artistico legato ai linguaggi del contemporaneo, si conclude nella Sala dell’Arciconfraternita, con il video di Paco Simone, dal titolo “The Sharp Sense of Art”.
L’opera inizia con l’immagine di un quadro di un paesaggio arcadico, rappresentazione di una natura idilliaca e in apparenza immutabile.
 
Paco Simone, The Sharp Sense of Art
Ma l’arte, come la realtà, è viva e in movimento, e la scena si sposta al Novecento, contrapponendo lo scenario bucolico a uno stato di guerra con Guernica di Picasso. La rielaborazione e la decomposizione della prima immagine porta a un groviglio di linee dal quale emergono, sempre più nitidamente, i tratti dell’autoritratto di Raffaello.

Il programma delle attività culturali di Sere d’Estate quest’anno è particolarmente ricco, al punto che ogni sera, dal martedì al sabato, il Museo Diocesano sarà animato da appuntamenti musicali, conferenze, spettacoli teatrali, corsi di scacchi e di tecniche artistiche per adulti, animazioni per bambini, aperitivo e caffetteria nel Chiostro a cura di California Bakery.

Il martedì, dalle ore 21.00, sarà il giorno dedicato alla musica classica e al jazz, con una serie di concerti a cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

“Pillole di Caravaggio” è il titolo delle conferenze che si terranno alle ore 21.00 del mercoledì; con l’ausilio di proiezioni di alcuni capolavori di Michelangelo Merisi, ci s’inoltrerà all’interno del suo linguaggio espressivo, accompagnati da importanti storici dell’arte quali Giuseppe Frangi, Marco Carminati, Stefano Zuffi, Marina Mojana.

Teatribù intratterrà il pubblico, ogni giovedì, dalle ore 21.00, con i loro spettacoli di improvvisazione teatrale. Gli scacchi saranno i protagonisti dei venerdì. La serata inizierà alle 19.00 col gioco libero aperto a tutti, mentre alle 20.30 si terrà il corso per spiegare le tecniche e le strategie, per chiudersi alle 21.30 con i tornei tra i partecipanti. In collaborazione con la Società Scacchistica Milanese (attività a pagamento, iscrizione obbligatoria al numero di tel. 02.2573478, dal martedì al venerdì, 15-20).
Saranno i bambini ad animare il sabato. Per loro sono studiate numerose iniziative che spaziano dagli spettacoli di burattini, a momenti dedicati alle fiabe musicate e alla lettura.

Novità di questa edizione saranno i corsi per adulti di apprendimento delle tecniche artistiche, a cura di Ad Artem. Ogni settimana, dalle 19 alle 21, dal martedì al venerdì, si scopriranno i misteri della pittura a tempera, a olio (attività a pagamento, iscrizione obbligatoria al numero di tel. 02.6596937, dal lunedì al venerdì, 9-13 e 14-18).


SERE D’ESTATE AL MUSEO
Milano, Museo Diocesano (Corso di Porta Ticinese, 95)
dal 24 giugno al 4 settembre 2010

Orari: dal martedì al sabato, dalle 19 alle 24
Ingresso gratuito

Inaugurazione: giovedì 24 giugno, dalle ore 19.00
Per informazioni:
Da martedì a sabato, ore 19-24
tel. 02.89420019;
info@museodiocesano.it www.museodiocesano.it
Per iscrizione ai corsi di tecniche artistiche: Ad Artem, tel. 02.6596937 (lunedì-venerdì, 9-13 e 14-18)
Per iscrizione ai corsi e tornei di scacchi: Società Scacchistica Milanese, tel. 02.2573478 (martedì-venerdì, 15-20)



Argomenti correlati:
 #arte,        #arte contemporanea,        #attività ricreative,        #milano,        #mostra,        #spettacolo,        #tempo libero
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione