REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  10458395
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Giovanni Gelmini
stampa

 Anno VI n° 8 AGOSTO 2010    -   RECENSIONI


Letto per voi
“Così in terra, come in cielo” di Andrea Gallo
La recensione di un libro speciale
Di Giovanni Gelmini


In libreria, il titolo “Così in terra, come in cielo” del libro era coperto da una striscia gialla con scritto “Io ho anche un 5° Vangelo quello di De Andrè”. Come si fa a resistere a una simile provocazione?

Leggendo questo libro scopriamo che il V° Vangelo di De Andrè esiste: l'avevo sempre sospettato e aggiungerei che, allora, c'è anche quello di Don Gallo.

Leggendo il libro lo scopriamo: è un Vangelo basato “sull'amore sopra ogni cosa”, cioè sul secondo comandamento secondo Gesù Cristo (che ha ridotto i dieci comandamenti a due).Infatti il secondo cita: “Ama il prossimo tuo come te stesso” e mi sembra che questo sia il comandamento che meglio inquadra il pensiero di don Gallo.

Ovviamente tutto questo è scritto nel libro attraverso tante brevissime annotazioni e riflessioni su fatti capitati a Don Gallo. Un libro che scorre, ma che è da leggere una paginetta alla volta, perché ogni pagina porta a riflessioni e ti viene spontaneo interrompere la lettura per pensare, per ragionare su quello che ti circonda e sui comportamenti da tenere.

Leggere questo libro ti riconcilia con la religione. Scompaiono i “divieti” e appaiono i consigli su come comportarsi, consigli non scritti direttamente, ma che si deducono da quanto descrive. Il punto fondamentale è essere coerenti con la propria coscienza, non obbedienza cieca quindi.

Ecco un breve esempio di quello che si può trovare nel libro:

    Sulla questione del divorzio c'è molta ipocrisia. Oggi i matrimoni sono proclamati nulli dalla Sacra Rota con più facilità rispetto al passato, anche quando ci sono figli di mezzo. Chi riesce a farsi annullare il matrimonio può ricevere l'eucarestia, chi invece è divorziato all' anagrafe civile se la vede negata. Non so con quale cuore, una Chiesa accogliente, vieti a un ospite di sedersi alla sua tavola. Per me la discriminante non può essere burocratica. L'unica cosa che conta veramente è che si venga non per fare la comunione, ma per fare comunione, cioè per unirsi alla comunità. Quindi ostia per tutti.

Le logiche sono semplici, reali, non arzigogolate su principi filosofici che non si trovano nei Vangeli. La legge dell'amore viene prima di tutto e tutto deve essere visto attraverso questo filtro. Un libro che consiglio a quelli che non si ritrovano con la chiesa attuale, ma ancor di più a tutti quelli che vedono l'essere “religiosi” come la ripetizione di atti formali senza amore, senza chiedersi di fronte alla realtà che viviamo: Gesù cosa farebbe?


Così in terra, come in cielo
Andrea Gallo
Editore Mondadori
Collana Ingrandimenti
Prezzo di copertina € 17,00
Data uscita 16/02/2010
Pagine 144, rilegato
EAN 9788804596547

Dal risvolto di copertina
La sua cattedrale è la strada, i suoi insegnanti prostitute, barboni, tossici, tutte quelle vite perdute che sono anime salve. Don Andrea Gallo è da cinquant'anni un prete da marciapiede, da trentanove il fondatore della "Comunità di San Benedetto al Porto di Genova", che accoglie chi ha bisogno e chi vuole trovare un punto da cui ripartire a nuova vita. Con "Cosi in terra, come in cielo" don Gallo racconta la sua personale saga accanto agli ultimi, i suoi dissensi da una Chiesa che pure ama e a cui sente di appartenere, sviscera con ironia e preparazione le sue posizioni ribelli su temi quali il testamento biologico, l'immigrazione, la liberalizzazione delle droghe, l'aborto. Nel suo "camminar domandando" fa bizzarri incontri con monsignori, politici, transessuali, giovani inquieti, zelanti fedeli che non credono e atei che invece sperano, artisti come Vasco Rossi e Manu Chao. Lui, ottantaduenne che viaggia in direzione ostinata e contraria e che nonostante i molti meriti resta orgogliosamente un prete semplice, sgrana il rosario laico di Fabrizio De André, raccoglie le storie di bassifondi e vicoli che tanto somigliano a quelle delle Scritture, cerca l'efficacia storica del messaggio evangelico e impasta mani e cuore nelle realtà più dolorose, lavorando senza risparmiarsi affinché questa terra diventi cielo. Un prete "prete", anarchico, discusso, amatissimo



Argomenti correlati:
#don gallo, #libro, #racconto, #recensione, #riflessioni, #saggio, #società, #storia
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Giovanni Gelmini
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione