REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  10613250
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di
stampa

 Anno VI n° 12 DICEMBRE 2010    -   FATTI & OPINIONI


Camera dei deputati – bozze non corrette incorso di seduta 14/12/2010
Carmelo Lo Monte (MISTO-MPA-SUD) dichiarazione di voto
Mozioni Franceschini, Donadi ed altri n. 1-00492 e Adornato ed altri n. 1-00511 di sfiducia al Governo


Carmelo Lo Monte. Signor Presidente (Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà)...

PRESIDENTE. Onorevoli colleghi, vi prego di consentire all'oratore di svolgere il suo intervento.

CARMELO LO MONTE. Signor Presidente Berlusconi, quello di oggi è un voto per la sfiducia, ma è contemporaneamente l'occasione per un bilancio (Commenti del deputato Milanese).

PRESIDENTE. Onorevole Milanese, la richiamo all'ordine!

CARMELO LO MONTE. È un bilancio di quasi tre anni del suo Governo. È auspicabile, Presidente Berlusconi, che lei per primo si renda conto che non si tratta di un bilancio positivo. Un Governo costellato da promesse non mantenute, specie nei confronti del Mezzogiorno d'Italia. Oggi viviamo in un Paese più povero, più diviso, e sempre meno apprezzato in campo internazionale. In quel programma il sud era una questione centrale. Non solo. Invece, il sud non è stato centrale, ma è stato persino fortemente danneggiato. In questi anni gli squilibri sono cresciuti. Un Governo nemico del sud, intento a depredare le sue risorse e a trasferirle al nord. Oltre 20 miliardi di fondi FAS rapinati e distolti dalle loro funzioni istituzionali, ossia lo sviluppo del Mezzogiorno, e trasferiti per produrre sviluppo nelle altre aree del Paese. Nessuna infrastruttura avviata e soprattutto nessuna ipotesi di perequazione infrastrutturale a favore del sud. ANAS e Ferrovie che di fatto non sono nazionali, ma rappresentano solo i territori del centro nord, laddove operano con la quasi totalità degli investimenti. E adesso quest'altro imbroglio del Piano per il sud, che non è altro che un mix tra un libro dei sogni e un elenco di buone intenzioni, il tutto condito dalla grande bufala rappresentata dalla Banca del sud.
La verità, Presidente Berlusconi, è che nel suo Governo sono prevalse le spinte egoistiche.
La Lega Nord Padania ha avuto una grande opportunità, quella di sviluppare, insieme al Movimento per le Autonomie, la costruzione di una vera Repubblica federalista, nella quale le autonomie avessero un ruolo assai più incisivo dell'attuale. Così non è stato e il federalismo, così come si sta attuando, rischia di diventare un federalismo del nord contro il sud.
Ma ancora più grave è il fatto che, non appena abbiamo fatto emergere il nostro disagio, abbiamo subìto attacchi frontali nei confronti del nostro partito.

PRESIDENTE. Concluda, onorevole Lo Monte.

CARMELO LO MONTE. Riteniamo - e concludo, signor Presidente - che vi siano le condizioni affinché il sud diventi il motore di un'Italia nuova che, però, ha bisogno di un nuovo Governo (Applausi dei deputati del gruppo Misto-Movimento per le Autonomie-Alleati per il Sud e di deputati del gruppo Partito Democratico).dei gruppi Partito Democratico, Unione di Centro e Italia dei Valori, e del deputato Tanoni).



Argomenti correlati:
#berlusconi, #camera dei deputati, #fiducia, #governo, #lo monte, #mpa-sud, #parlamento, #politica
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione