REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  10437474
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di
stampa

 Anno VII n° 8 AGOSTO 2011    -   DOCUMENTI


Bozze non corrette in corso di seduta
Carmelo Lo Monte (MPA): informativa urgente del Presidente del Consiglio dei ministri sulla situazione economica del Paese
Intervento a seguito dell’informativa fatta dal Presidente del Consiglio dei ministri nella seduta della Camera dei Deputati di mercoledì 3 agosto 2011


Signor Presidente, signor Presidente del Consiglio, onorevoli colleghi, un dibattito sulla crisi, di fatto a Parlamento già chiuso dà l'idea di un gesto in extremis da parte di chi vive il difficile momento del Paese senza idee e senza strategia. Una classe politica e di Governo che manca di autorevolezza, un'enorme difficoltà a intese tra le grandi forze politiche, indicatori economici che non prefigurano in modo netto la direzione dello sviluppo, e soprattutto - consentitemi, colleghi -profondi squilibri tra le diverse aree del Paese fanno dell'Italia un luogo appetibile alla speculazione internazionale.

Nessuno può contestare il fatto che questo Governo è stato a trazione nordista e che ha gravemente penalizzato il Mezzogiorno. Questo però non solo non ha contribuito a sistemare i conti del Paese, ma ne ha aumentato in perdita di credibilità. Veda Presidente, il sud può essere visto come una difficoltà o come una grande opportunità. Spinto dagli interessi del nord, forse anche ricattato, lei lo ha sempre percepito come una difficoltà, e invece il sud rappresenta una grande opportunità. L'Italia tutta può vivere una grande stagione di sviluppo se investe sul Mezzogiorno, se si dimostra capace di valorizzare le sue risorse economiche e umane, se ad esempio è capace, senza incertezze, di difendere e garantire in Europa il cosiddetto Corridoio 1, se riesce a sperimentare forme di fiscalità di vantaggio, se avvia, dopo tanti annunci, la costruzione del ponte sullo Stretto, e così via. Ma credete veramente che i mercati aggrediscano con più facilità un Paese unito o un Paese diviso? Ancora, un Paese è più debole o più forte, quello che sposta costantemente risorse dalla parte più debole a quella più forte del Paese? Invertire la rotta e puntare sul sud rappresenterebbe una scelta strategica rivoluzionaria, una di quelle scelte che darebbe il senso di una classe politica autorevole e consapevole del proprio ruolo di classe dirigente.

PRESIDENTE. Concluda, onorevole Lo Monte.

CARMELO LO MONTE. Concludo Presidente, ma evidentemente per un Governo che intende vivere alla giornata, con logiche anticrisi di pura matematica, queste sono scelte incomprensibili (Applausi dei deputati del gruppo Misto-Movimento per le Autonomie-Alleati per il Sud).



Argomenti correlati:
#berlusconi, #camera dei deputati, #crisi, #governo, #lo monte, #mpa-sud, #parlamento, #politica
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione