ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Mostra d'arte contemporanea

Le Venezie metafisiche di Vinicio Boscaini

A Padova, Palazzo Zuckermann, dal 4 settembre al 9 ottobre 2011


Venezie stralunate, una Venezia irreale, fantastica, magica e impossibile quella resa in pittura con infinite varianti prospettiche e cromatiche da Vinicio Boscaini nel decennio da inizio secolo ad oggi; quasi un’ossessione, finalmente riportata in immagini, compagna di tutta una vita.

Quella di Vinicio Boscaini è ed è stata una vita varia, nomade, errabonda, scandita da periodi diversi tra il natio Veneto, l’Europa, gli Stati Uniti, l’America, il ritorno tra i colli Euganei, le residenze diverse, il definitivo approdo a “the little house” nella remota Valle S. Giorgio.

Tuttavia il riferimento fondamentale è sempre il Veneto e Venezia e non solo la lezione delle Biennali, delle esposizioni di Ca’ Pesaro e della Bevilacqua La Masa, l’amicizia con Eugenio da Venezia, l’inserimento nel gruppo degli artisti dell’Ordine della Valigia, l’accostamento a Zotti, Tancredi, Licata: sono tutti indispensabili stimoli verso un personale e originale ripensamento per le tappe fondamentali dell’arte del Novecento, dal Cubismo al Surrealismo, dal Realismo magico alla metafisica con particolare predilezione per gli sviluppi veneti e italiani nei quali si sente visceralmente immerso.

Vinicio Boscaini, Boscaini-ponte%20di%20Rialto
Se nelle nature silenti e nei ritratti - temi prediletti degli anni settanta - prevale il neocubismo di tratto braquiano e negli intensi e poeticissimi paesaggi dei colli degli anni ottanta-novanta forza cromatica ed affettiva, sono le “Venezie” più recenti (2001-2011) a dare la misura di quanto nostalgie, rimpianti e realtà riescano ad elaborare nell’animo dell’artista.



Vinicio Boscaini ha vissuto e dipinto negli Stati Uniti per alcuni anni. Dal 1968 espone in tutta Europa oltre l’Italia, come per esempio Francia, Germania, Svizzera. I Colli Euganei e le Venezie sono le tematiche fondamentali e principali dell’attività pittorica di Boscaini.

È definito il "poeta dei colli", perché non ha mai dimenticato il Veneto, terra dove è nato, pur se nella sua storia artistica c'è un importante passaggio giovanile in America

Vinicio Boscaini, Le venezie metafisiche


Le Venezie metafisiche di Vinicio Boscaini
Palazzo Zuckermann, C.so Garibaldi 33

Dal 4 settembre al 9 ottobre 2011

Inaugurazione mostra: sabato 3 settembre 2011, ore 18.30

Ingresso libero

Orari: 10-19, lunedì chiuso

Informazioni
Settore Attività Culturali - Via Porciglia 35, Padova
Tel 049/8204522-4547
infocultura@comune.padova.it
caporellop@comune.padova.it


Argomenti: #arte , #arte contemporanea , #boscaini , #mostra , #padova
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.240.231

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione