ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Personale

Dina Mosca a San Pellegrino Terme

Dal 2 al 14 settembre 2011 SALA PUTTI

Di Amanzio Possenti

Dina Mosca, brezza liberty,50X50
“Pittore” di grossa qualità, con uno spessore interiore che testimonia la qualità della scelta espressiva. Sia che Dina Mosca affronti il discorso della “pittura piccola” , quella di tutti i giorni, fatta dei minuscoli personaggi della vita, sia che penetri nell’intimo e nelle pieghe della personalità, cimentandosi con le tormentateOsservate attentamente la pittura di Dina Mosca e ci scoprirete una fedeltà al credo pittorico italiano, fatto di una “punteggiatura” formale e contenutistica di grande levatura tecnica ed espressiva.

Dina Mosca “macina” il suo dipingere, dal fondo della propria sensibilità, mirata a raccontare per immagini, in modo semplice e piano, laddove troppo cerebralismo diventa mortale ai fini del linguaggio.
Ecco, Dina Mosca è una pittrice di talento, prima di tutto perché sa essere costantemente se stessa senza titubanze, nel narrare colori e linee, ma anche senza esaltazioni nel radunarli dentro la composizione.

Essere se stessi è una dote fondamentale, in Dina Mosca è una caratteristica tipica, che nasce a nostro avviso dall’amore che questa esperta pittrice porta nei confronti dell’immagine, di tutto ciò che diventa motivo di espressione.

Solo chi si confronta, costantemente, ora per ora, nel silenzio dello studio, e nel raccoglimento dell’anima, con se stesso, è in grado di cogliere le profonde sfumature tutt’altro che evanescenti che si collocano dentro un modo di dipingere.

Un’artista che non ha tipicità femminile nel dipingere: ed è un merito, una qualità, giacchè troppo spesso si pretende, dalla donna che dipinge, modalità o atteggiamento che non si giustifica sul piano dell’espressione: Mosca è “pittrice solo perché donna, e non si può dimenticarne il sesso, ma è “pittore”, ovvero operatore culturale pieno, convincente, autonomo.

psicologie dei singoli, sia che si dedichi, con altrettanto successo, alla pittura “storica” , su episodi di ieri o tanto lontani da richiedere un attento studio, ebbene Dina Mosca rivela la dote della “narratrice” che testimonia fatti e personaggi come sintesi di una fonte culturale inesauribile, quella della sensibilità personale.


Personale di
DINA MOSCA
SALA PUTTI - Via San Carlo, 32 - San Pellegrino Terme (BG)
Dal 2 al 14 settembre 2011 SALA PUTTI

Orari:
tutti i giorni 15,30 - 19,00
Sabato e Domenica 10,00 - 12,00 e 15,30 - 19,00

Dina Mosca, Ubiale Clanezzo,40X40


Argomenti: #arte , #arte contemporanea , #mosca , #mostra , #san pellegrino

Leggi tutti gli articoli di Amanzio Possenti (n° articoli 1)
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.311.352

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione