REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  10144234
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Giovanni Gelmini
stampa

 Anno VIII n° 1 GENNAIO 2012    -   PRIMA PAGINA


Lo sbuffo
La crisi la meritiamo: è dentro di noi

Di Giovanni Gelmini


La crisi economica colpisce quasi tutti e quei “quasi tutti” si chiedono come sopravvivere alla crisi. Ognuno taglia quello che può e spera che ci siano prospettive per il futuro. La disoccupazione fa molta paura e tutti sanno che il potere d'acquisto si è ridotto notevolmente.

Non entro nel merito ora su come affrontare il problema di ogni persona, quel tema lo affronto in Terza Pagina, ma qui voglio analizzare cosa fanno politici e sindacati per affrontare il necessario cambiamento, perché per uscire senza troppi danni è necessario cambiare profondamente molte cose, molte strutture che si sono incrostate nella nostra società. Strutture che possiamo chiamare lobby, cioè gruppi chiusi che non vogliono cambiamenti, perché ogni cambiamento li danneggerebbe.

Nell'economia due sono i vincoli che ci mettono in grave difficoltà: il mercato del lavoro, che avvantaggia rapporti inconsistenti, che non premiano la formazione di un “capitale sociale” delle imprese, e il troppo stretto legame energetico col petrolio. Il nucleare non era la via giusta per moltissimi motivi; abbiamo bisogno di fonti energetiche che non siano da importare: sole, acqua, vento, ne abbiamo a sufficienza e dobbiamo ritornare alle produzioni autarchiche, che non sono per nulla da buttare.

Grosse quote del costo dei prodotti sono legate ai costi pubblicitari, d’immagine e di trasporto, alle intermediazioni. Non si possono ridurre?

Ma certamente il vincolo più pesante è l'illegalità, che fa rima con criminalità: evasione fiscale, denaro riciclato, raccomandazioni pagate, corruzione e poi droga e prostituzione in tutte le forme possibili.

Cosa si fa contro questo?
Quasi nulla anche perché la società intera è inattiva contro queste che sono le grandi tossine che le impediscono di essere libera e sana.
Siamo noi stessi ad essere inerti e non ci ribelliamo a quello che ci fa male.



Argomenti correlati:
#crisi, #crisi economica, #cultura, #energia, #innovazione, #libertà, #lobby, #politica, #sindacati, #società
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Giovanni Gelmini
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione