ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Ottocento anni di storia e cultura camaldolesi nella laguna di Venezia

San Michele in Isola - Isola della conoscenza

A Venezia, Museo Correr , Museo Archeologico Nazionale, Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, dal 12 Maggio al 2 Settembre 2012


Vincenzo Coronelli, Isolario, Venezia, 1696 - Isola di San Michele
Nel 2012 ricorre il Millenario della fondazione dell’Ordine dei Camaldolesi e si celebrano gli Ottocento anni dalla fondazione del cenobio camaldolese veneziano di San Michele in Isola, centro di fervida vita religiosa e d’intensa attività culturale che ha esercitato una forte influenza e svolto un ruolo di primo piano nell’ambito della cultura umanistica di Venezia.

Per ricordare questo straordinario capitolo della vita culturale della Città, il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana ospitano una mostra organizzata in stretta collaborazione tra Fondazione Musei Civici di Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana e Soprintendenza speciale per il patrimonio artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare, con il contributo della Regione del Veneto, che illustra i molteplici aspetti della secolare presenza camaldolese a Venezia, a partire dalla ricostruzione della sede, delle collezioni e della prestigiosa biblioteca del monastero di San Michele in Isola e di quella degli altri non meno importanti monasteri camaldolesi veneziani di San Mattia di Murano, San Giovanni Battista della Giudecca e San Clemente in Isola.

A cura di Marcello Brusegan, Matteo Ceriana e Camillo Tonini e con la direzione scientifica di Paolo Eleuteri, Gianfranco Fiaccadori e Maria Letizia Sebastiani la mostra consente di ammirare materiale storico, artistico e documentario di grandissimo pregio e per lo più inedito, in parte conservato a Venezia e in parte presso l’Eremo di Camaldoli (Arezzo), dove fu raccolto per salvarlo dalle dispersioni ottocentesche.

Reliquiario cavallino - Eremo di Camaldoli
Tra le opere esposte, di maggior pregio e interesse, si segnalano in primis lo straordinario Mappamondo di fra’ Mauro, “monumento” geografico prodotto a San Michele nella metà del sec. XV, e ora alla Biblioteca Nazionale Marciana, restituito per l’occasione al pubblico dopo un recente e complesso intervento di restauro.

Ma saranno molte le rarità che si potranno ammirare in mostra, come le grandi portelle d’organo di Bernardino d’Asola, già nel coro della chiesa di San Michele e ora al Museo Correr e i preziosissimi codici miniati provenienti dalle biblioteche dei monasteri camaldolesi veneziani.

Dall’Eremo di Camaldoli giungeranno e, per certi aspetti, “ritorneranno” a Venezia, numerosi oggetti liturgici di alto valore artistico – già a San Michele – oltre a una serie straordinaria di parati ecclesiastici appartenuti al camaldolese Mauro Cappellari, al secolo Papa Gregorio XVI, cui si unisce la preziosa “Stauroteca” bizantina, già a San Michele e ora al monastero camaldolese di Fonte Avellana (PU).

Antonio Zanchi, San Michele Arcangelo sconfigge il demonio alla presenza della vergine e del bambino in gloria, olio su tela - Museo Diocesano di Venezia
È presente anche una predella con la storia di Pietro Orseolo, unico residuo di un grande polittico di scuola belliniana, già nella demolita chiesa di San Giovanni Battista alla Giudecca, della quale saranno esposte anche due ante d’organo della scuola di Cima da Conegliano, appartenenti alle raccolte delle Gallerie dell’Accademia.

Dal patrimonio artistico di San Clemente giunge anche una bella pala con San Michele di Antonio Zanchi e la statua lignea seicentesca di san Romualdo, fondatore dell’ordine camaldolese, già nella sacrestia della medesima chiesa.

Dal Museo Archeologico di Ravenna giungono inoltre straordinari avori bizantini con incise immagini sacre che facevano parte del patrimonio artistico e di devozione del monastero di San Michele.

L’iniziativa costituisce l’occasione per ripercorrere la storia e l’evoluzione dell’Isola di San Michele fino ai suoi esiti ottocenteschi quando, diventata proprietà municipale, venne trasformata nel Cimitero Monumentale di Venezia.

Un catalogo di circa 400 pagine, a cura di Marcello Brusegan, Paolo Eleuteri e Gianfranco Fiaccadori, completo di un esauriente apparato illustrativo, delle schede dei materiali esposti e di testi redatti dai migliori specialisti della materia, è stato realizzato e diffuso dalla casa editrice UTET.

Per l’occasione il Comune di Venezia, proprietario del complesso monumentale di San Michele e prestatore di alcune delle opere in mostra, collabora attivamente con gli organizzatori per la valorizzazione del sito attraverso le seguenti iniziative a latere:
  • un servizio di visite guidate gratuite alla Chiesa, alla Cappella Emiliana e ai Chiostri dell’Isola di San Michele, in collaborazione con l’Associazione Guide Turistiche di Venezia, su prenotazione (*), a partenza fissa alle ore 15.30, nei sabati 12, 19, 26 maggio e 9 giugno.
    [* presso la sede della Municipalità di Venezia Murano e Burano a San Lorenzo, a partire dal 9 maggio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 12];
  • la predisposizione di pannelli illustrativi in due lingue dell’intero complesso monumentale dell’Isola di San Michele, in una delle sale del Chiostro, a cura della Direzione Progettazione ed Esecuzione Lavori, in collaborazione con Veritas.
I pannelli forniranno informazioni anche sull’adiacente Cimitero e sull’attuale progetto di ampliamento a cura di David Chipperfield.


San Michele in Isola
Isola della conoscenza
Ottocento anni di storia e cultura camaldolesi nella laguna di Venezia
Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale,Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, Piazza San Marco, Venezia 12 Maggio - 2 Settembre 2012
Inaugurazione 11 Maggio 2012

Ingresso con l’orario e il biglietto del museo
10 - 19 (biglietteria 10 - 18)

Biglietti
Biglietto singolo / I musei di piazza San Marco
Un unico biglietto valido per il percorso integrato:
Palazzo Ducale – Museo Correr – Museo Archeologico Nazionale (*)
Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (**)
Intero 16,00 euro
Ridotto 8,00 euro
ragazzi da 6 a 14 anni; studenti* dai 15 ai 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; over 65; personale* del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; titolari di Carta Rolling Venice; soci FAI
Gratuitoresidenti e nati nel Comune di Venezia; bambini 0/5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate; interpreti turistici* che accompagnino gruppi;
1 gratuità ogni 15 biglietti previa prenotazione; membri I.C.O.M
. Offerta Famiglie: Per famiglie composte da due adulti e almeno un ragazzo (dai 6 ai 18 anni): 1 biglietto intero e gli altri ridotti
Convenzioni:
Ferrovie dello Stato Trenitalia (per i viaggiatori dei Frecciargento e Frecciabianca in arrivo a Venezia); Dipendenti SAVE Spa e delle società del Gruppo (previa presentazione di un tesserino identificativo rilasciato da una delle società del Gruppo) Soci TCI - Touring Club Italiano; titolari di Carta IKEA FAMILY (e per un massimo di 2 accompagnatori):
Biglietto d’ingresso ai Musei di Piazza San Marco al prezzo speciale di 12 euro
Soci ARCI: Biglietto d’ingresso ai Musei di Piazza San Marco al prezzo speciale di 14 euro

Specialepomeridiano: Valido solo il giorno di emissione, con ingresso ai Musei di Piazza San Marco dalle 15 alle 18.Acquistabile solo su prenotazione con veniceconnected.com
* Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza Speciale PSAE e per il Polo Museale della Città di Venezia
** Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore

INFORMAZIONI
correr.visitmuve.it
info@fmcvenezia.it
call center 848082000 (dall’Italia)
+3904142730892 (dall’estero)


PRENOTAZIONI
correr.visitmuve.it
call center 848082000 (dall’Italia)
+3904142730892 (dall’estero)


Argomenti: #arte , #camandolesi , #mostra , #san michele , #storia , #venezia
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.077.070

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione