ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO



Le ceramiche di Antonia Campi - Geometrie impossibili

Sondrio, Galleria Credito Valtellinese, Dal 28 settembre al 18 novembre 2012


Antonia Campi: portacenere in ceramica
Palazzo Sertoli, sede espositiva del Credito Valtellinese a Sondrio, e Palazzo Sassi de’ Lavizzari, sede del MVSA – Museo Valtellinese di Storia e Arte, dal 28 settembre al 18 novembre propongono un ampio omaggio ad Antonia Campi, per i novant’anni della celebre artista e designer che a Sondrio è nata. La mostra è prodotta e organizzata dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e curata da Anty Pansera e Mariateresa Chirico. La mostra vuole mettere in luce la passione e la rabdomantica capacità che l’artista ha nello scegliere, impastare, fecondare le argille con cui crea e anima le sue opere.

Antonia Campi: portaombrelli
Artista e scultrice per formazione, Antonia Campi è approdata al design attraverso la Società Ceramica Italiana di Laveno, dove era entrata come operaia nel 1947 e di cui divenne direttore artistico negli anni sessanta. Nella manifattura all’epoca diretta da Guido Andlovitz, “Neto” Campi era entrata, giovanissima, dopo aver frequentato il Collegio delle Fanciulle e i corsi dell'Accademia di Brera, dove si è diplomata in scultura con Francesco Messina.

Succeduta nel 1962 a Guido Andlovitz nella direzione della SCI, dal 1971 dirige il Centro Artistico unificato della SCI e della Richard - Ginori e in seguito il Centro Design della Pozzi - Ginori. In questo ruolo assume il compito di seguire l'intera produzione dell'azienda, dai servizi da tè e caffè, vasi, piatti, soprammobili ai sanitari e alla rubinetteria. Con lei, anche il bagno diventa uno spazio da vivere e non solo da utilizzare. Ecco i sanitari che sembrano creature dei boschi, che vivono di colori e forme nuove, che abbandonano quell’asettico e alla fine noioso rigore che li imbalsamava da sempre.

Antonia Campi: vasi in ceramica
Segnalata per il Compasso d’Oro e nel 2011 è stata insignita del Compasso d’Oro alla carriera per il progetto di utensili ancora oggi esposti al MoMa di New York e spesso presente sulle pagine di “Domus”, Antonia Campi si è dedicata alla progettazione in svariati settori, dai sanitari e piastrelle agli oggetti d’uso quotidiano, dalle porcellane artistiche alla sperimentazione di gioielli, riuscendo a reinterpretare in chiave originale il quotidiano e proporre oggetti in uso da sempre come vere e proprie sculture, cariche di una valenza estetica ben definita.
Poi l’attenzione ai colori, con le celebri creazioni in bianco e blu dove i due toni divengono fantasmagoria di geometrie.

Antonia Campi: vasi in ceramica
Operando soprattutto con la terraglia forte, ma anche con la porcellana, Antonia Campi crea per la SCI originalissimi pezzi che confluiscono in tre collezioni: gli Articoli Fantasia, le Serie limitate e i Pezzi unici, con un continuo passaggio da un settore all’altro a segnalare, da un lato, un’inesauribile forza creativa, dall’altro la necessità di soddisfare anche le esigenze produttive e le richieste commerciali dell’azienda, istanze cui la designer è sempre stata molto sensibile e che spiegano come alcune forme modernissime, proposte con smalti e accostamenti accesi e insoliti, siano anche presentate con decori di aspetto più convenzionale e “rassicurante”, più facilmente accettabile da un pubblico borghese di gusto tradizionale.


LE CERAMICHE DI ANTONIA CAMPI Geometrie impossibili
Galleria Credito Valtellinese, Piazza Quadrivio, 8 – Sondrio
MVSA, Palazzo Sassi de’ Lavizzari, Via M. Quadrio, 27 – Sondrio

28 settembre – 18 novembre 2012
Inaugurazione:giovedì 27 settembre 2012, ore 18.00
Sala dei Balli – Palazzo Sertoli

Informazioni al pubblico
Galleria Credito Valtellinese
Tel. +39 0342.522.738
www.creval.it

Mostra prodotta e organizzata dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese
a cura di Anty Pansera e Mariateresa Chirico


Argomenti: #arte , #arte contemporanea , #campi , #ceramica , #mostra , #scultura , #sondrio
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.080.884

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione