ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO



La Collezione Adele Fornoni Bisacco

Museo del Merletto, Burano, dal 2 febbraio al 28 aprile 2013


Cravattina, Burano - Museo del Merletto
Tra le numerose opere custodite al Museo del Merletto di Burano il nucleo che forma la “Collezione Adele Fornoni Bisacco” costituisce una delle sue più importanti raccolte.
Si tratta di cinquanta esemplari di merletti appartenenti a diverse tipologie tecniche ed ornamentali, recuperati e conservati con competenza e amore nel corso della sua vita dalla nobildonna, veneziana d’adozione, Adele Fornoni Bisacco Palazzi (1869 - 1968).

I preziosi manufatti, veri e propri “tesori ritrovati” provenienti dalle collezioni del museo, saranno esposti al primo piano del Museo del Merletto di Burano dal 2 febbraio al 28 aprile 2013, in un appuntamento a cura di Doretta Davanzo Poli e Chiara Squarcina.

La mostra permette di ricostruire ulteriormente la storia dell’antica e straordinaria arte del merletto e, anche attraverso esemplari provenienti da prestigiose realtà produttive di tutta Europa, raccontare in maniera articolata e affascinante le sue diverse declinazioni cronologiche.

La Collezione Adele Fornoni Bisacco
Museo del Merletto, Piazza Galuppi, 187 - Burano
2 febbraio – 28 aprile 2013
Inaugurazione: venerdì 1 febbraio (su invito)

Orario:
fino al 31 marzo 10/17 (biglietteria 10/16.30)
dal 1 aprile 10/18 (biglietteria 10/17.30)
Chiuso lunedì

BIGLIETTI
Intero 5 euro
Ridotto 3,50 euro: ragazzi da 6 a 14 anni; studenti* dai 15 ai 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini ultrasessantacinquenni; personale* del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; titolari di Carta Rolling Venice; soci FAI

Gratuito: residenti e nati nel Comune di Venezia; bambini 0/5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate; interpreti turistici* che accompagnino gruppi; 1 gratuità ogni 15 biglietti previa prenotazione;membri I.C.O.M.; titolari MUVE Friend Card; partner ordinari MUVE

*è richiesto un documento

Per raggiungere il luogo della mostra:

Vaporetto
Linea 4.1/4.2/5.2, fino a Fondamenta Nuove, cambio con Linea 12, fermata Burano

INFORMAZIONI
www.visitmuve.it
info@fmcvenezia.it
call center 848082000

PRENOTAZIONI
www.visitmuve.it
call center 848082000

Il museo del Merletto di Burano

Il museo, aperto nel 1981, ha sede negli spazi della storica Scuola dei Merletti di Burano, fondata nel 1872 dalla contessa Andriana Marcello per recuperare e rilanciare una tradizione secolare.

Vi sono esposti circa duecento preziosi esemplari della ricca collezione della Scuola, oltre a importanti testimonianze della produzione veneziana dal XVI al XX secolo.

Il Museo del Merletto di Burano offre non solo l’esposizione di pezzi di grande valore, ma anche la possibilità di osservare dal vero le tecniche di lavorazione proposte dalle merlettaie – ancora oggi depositarie di quest’arte – presenti al mattino in museo. È inoltre a disposizione degli studiosi l’archivio, importante fonte di documentazione storico–artistica, con disegni, foto e varie testimonianze iconografiche.

Il Museo ha riaperto nel giugno 2011 dopo un radicale intervento di restauro e riqualificazione che ha permesso anche un’ottimizzazione del percorso museale, che ha inizio nella sala introduttiva al piano terra, dove un filmato sottotitolato in inglese sollecita una suggestiva immersione nell’affascinante mondo dei merletti, mentre pannelli didascalici svelano i segreti di questa sapiente tecnica e dei suoi punti più in uso ( Punto Venezia, Punto Burano).

La visita prosegue al primo piano, dove il percorso espositivo è impostato cronologicamente e si sviluppa attraverso quattro sale che corrispondono ad altrettante aree tematiche: dalle origini al secolo XVI; Secoli XVII – XVIII; Secoli XIX – XX; La Scuola dei Merletti di Burano (1872-1970)
.



Argomenti: #burano , #merletti , #mostra , #venezia
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.158.266

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione