ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Mostra d'arte contemporanea

Ferruccio Gard: “Chromatism and optical art” - Mostra antologica, opere dal 1969 al 2015

A Venezia, Ca’ Pesaro,Galleria Internazionale d’Arte Moderna, dal 17 ottobre al 6 dicembre 2015


 

Chromatism and optical art, acrylic colours on canvas cm 112x112, Venezia 2014

Le espressioni più significative della pittura veneziana contemporanea saranno al centro della proposta espositiva autunnale di Ca’ Pesaro. Nell’ambito di Muve Contemporaneo, la rassegna ideata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia per dialogare con la Biennale d’Arte, la Galleria Internazionale d’Arte Moderna ospiterà dal 16 ottobre al 6 dicembre un ciclo di nuove sperimentazioni pittoriche di Ferruccio Gard.

L’artista, tra i maggiori esponenti della “optical art” - l’arte programmata e cinetica - dopo oltre 45 anni dedicati ad originali ricerche cromatiche ritrova nel percorso del suo “astrattismo geometrico” un nuovo filone creativo basato su inedite sperimentazioni del bianco e del nero.

Una dozzina di questi suggestivi lavori, alcuni di grandi dimensioni, caratterizzati dall’impiego di infinite variazioni di grigio o di due soli altri colori, si potranno ammirare all’interno del percorso al primo piano del museo, accanto ai capolavori dei maestri del Novecento.

La mostra riveste una duplice attualità, sia per la presentazione in anteprima delle ultime ed inedite ricerche cromatiche dell’artista, sia per il grande ritorno di interesse, a livello nazionale e internazionale, verso la “optical art”.

Sottolinea Beatrice Buscaroli, nella presentazione in catalogo: “La seduzione dello spazio e la seduzione del colore sembrano contrassegnare le variabili compositive che accompagnano la ricerca di Ferruccio Gard, dalle modulazioni degli anni Settanta fino alle più recenti variazioni. Lo spazio non è mai un dato scontato, certificabile, ma piuttosto un problema, un enigma che la geometria del segno e la dinamica del colore possono sondare, nel tentativo di individuare i luoghi di un accordo, le declinazioni capaci di indicare una dimora, una “pace” in cui l’immagine si offre nella pienezza composta di energia e memoria, di movimento e riflessione, di passione e norma”.

La mostra si completa con una selezione antologica di opere di Gard - in tutto una ventina - esposte nelle salette al piano terra del museo, che vanno dal periodo cinetico degli anni Settanta a quello geometrico, astratto e informale degli anni Novanta, fino ai dipinti astratti caratterizzati dalle celebri “macchie di colore” e alle opere di “op art” antecedenti il 2015 dalle forti accensioni cromatiche.


Ferruccio Gard: “Chromatism and optical art”
Mostra antologica, opere dal 1969 al 2015

Ca’ Pesaro - Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Santa Croce, 2076, Venezia

dal 17 ottobre al 6 dicembre 2015
Inaugurazione: Venerdì 16 ottobre, ore 18

Orario: 10.00 – 18.00 (biglietteria 10.00 – 17.00), fino al 31.X 10.00 – 17.00 (biglietteria 10.00 – 17.00), dal 1.XI Chiuso lunedì

INFORMAZIONI

capesaro.visitmuve.it
info@fmcvenezia.it
call center 848082000 (dall’Italia)
+3904142730892 (dall’estero)

PRENOTAZIONI
capesaro.visitmuve.it
call center 848082000 (dall’Italia)
+3904142730892 (dall’estero)

WEB
www.facebook.com/visitmuve
www.twitter.com/visitmuve_en

Ingresso con l’orario e il biglietto del museo
BIGLIETTI

Intero 10 euro
Ridotto 7,50 euro< br> Ragazzi da 6 a 14 anni; studenti da 15 ai 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini over 65; personale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT); titolari di Carta Rolling Venice; soci FAI
Gratuito
Residenti e nati nel Comune di Venezia; bambini da 0 a 5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate e interpreti turistici che accompagnino gruppi o visitatori individuali; per ogni gruppo di almeno 15 persone, 1 ingresso gratuito (solo con prenotazione); membri ICOM; titolari AMACI Card; partner ordinari MUVE; volontari del Servizio Civile; possessori MUVE Friend Card
Offerta Famiglie: biglietto ridotto per tutti i componenti, per famiglie composte da due adulti e almeno un ragazzo (dai 6 ai 14 anni)
*è richiesto un documento

FERRUCCIO GARD - NOTE BIOGRAFICHE

Attivo dal 1969, Ferruccio Gard ha partecipato a sei Biennali di Venezia e all’XI Quadriennale di Roma.

E’ stato invitato alle più importanti mostre sull’arte programmata e cinetica, dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Praga ( 2008) e la GNAM, Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma (2012), alle mostre sull’arte cinetica italiana della anni ’60 e ‘70 al MACBA, il Museo di Arte Contemporanea di Buenos Aires (2013) e al MACLA, il Museo di Arte Contemporanea Latinoamericano di La Plata ( 2014).

Della sua arte hanno scritto o parlato famosi critici, poeti, scrittori e artisti, tra cui Giuseppe Marchiori, Giulio Carlo Argan, Jorge Amado, Giorgio Cortenova, Bruno D’Amore, Piero Dorazio, Virgilio Guidi, Filiberto Menna, Guido Perocco, Pierre Restany, Alberto Veca, Andrea Zanzotto e, ancora, Umbro Apollonio, Luca Beatrice, Beatrice Buscaroli, Achille Bonito Oliva, Massimo Cacciari, Renato Barilli, Luca Massimo Barbero, Luciano Caramel, Claudio Cerritelli, Enzo Di Martino, Giovanni Granzotto, Paolo Ruffilli, Vittorio Sgarbi, Toni Toniato, Tommaso Trini e Marisa Vescovo.

Di origini valdostane, Ferruccio Gard è nato a Vestignè (To) nel 1940. Dal 1973 vive e lavora a Venezia.



Argomenti: #arte , #arte contemporanea , #gard , #mostra , #venezia
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.304.174

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione