ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO



I DOGON - Tra cielo e terra

A Venezia, Museo di Storia Naturale, da Venerdì 20 maggio 2016 al 21 agosto 2016


Maschera

Porte, maschere, statue, collane, bronzi e altri oggetti rituali di questa ancora misteriosa popolazione del Mali saranno esposti nell’affascinante sede del Museo di Storia Naturale di Venezia, dal 20 maggio al 21 agosto. La preziosa collezione privata di Umberto Knycz, fotografo ed esploratore appassionato delle culture africane, offre l’opportunità di incontrare la cultura Dogon e conoscere un patrimonio sconosciuto, guardando l’Africa dal punto di vista artistico.

I Dogon sono una popolazione del Mali, circa 240.000 persone che occupano la regione della falesia di Bandiagara a sud del fiume Niger e alcuni territori attigui al Burkina Faso.

Sapienti agricoltori adattatisi nel tempo a vivere nelle falesie trasformate in forme di architettura, i Dogon sono rimasti relativamente isolati dal resto del paese fino al Novecento. Questo ha consentito loro di sviluppare nel corso di cinque secoli una cultura assolutamente originale, lungamente e tenacemente difesa e preservata: animisti, con una rigida organizzazione sociale e religiosa, vivono sospesi tra terra e cielo, esprimendosi attraverso danze e cerimonie rituali.

Cavaliere in bronzo

I loro antenati hanno lasciato sulle pareti delle caverne di Bandiagara pitture e pittogrammi che solo recentemente sono stati decifrati poiché sotto la custodia dell’Hogon, alto sacerdote custode della sapienza.

A interpretare il significato della simbologia dogon è Vincent Togo, dogon di origine e oggi fisico nucleare a Bologna. Proprio dall’incontro tra Vincent Togo e Umberto Knycz è nata questa esposizione che valorizza il materiale raccolto in lunghi anni di appassionata ricerca, nel corso di ben sei spedizioni nelle zone della falesia del Bandiagara.

Il pregio di questa esposizione è di fornire una dettagliata prospettiva sulle espressioni artistiche dei Dogon.
Uno sguardo che va oltre l’aspetto estetico, anche per apprendere qualcosa di più non solo degli altri ma anche di noi stessi.

Chi ammira un’opera africana è per lo più portato a ritenere che si tratti dell’espressione “primitiva” e spontanea di qualche anonimo spirito. Non è così: è piuttosto la rappresentazione di divinità, volti di donne e uomini, maschere, oggetti che mettono in contatto il mondo terreno con una dimensione invisibile. Si possono osservare feticci, realizzati artigianalmente partendo da ciò che la natura offre, come tronchi, pietre, pelli di animali, manifestazioni di pratiche magiche, raffiguranti spiriti o antenati. Tante le maschere da ammirare, che assumono un proprio significato solo quando indossate durante i rituali.

Telaio da tessitore

L’esposizione, visitabile con l’orario e il biglietto del Museo, è curata da Umberto Knycz, con il coordinamento di Chiara Squarcina e Luca Mizzan.

E’ allestita da Win Sport di Trento e si realizza con il patrocinio dell’Ambasciata italiana della Repubblica del Mali.


I DOGON
Tra cielo e terra
Museo di Storia Naturale di Venezia, Santa Croce 1730, 30135 Venezia

Apertura al pubblico: 20 maggio – 21 agosto 2016

Open day:
Venerdì 20 maggio 2016, dalle 09.00 alle 17.00
Ingresso su invito, fino a esaurimento posti disponibili Orario:
Dal martedì al venerdì 9 – 17 (biglietteria 9 – 16)
sabato e domenica 10 – 18 (biglietteria 10 – 17)
dal 1 giugno:
dal martedì alla domenica 10 - 18 (biglietteria 10 - 17)
Chiuso il lunedì

Vaporetto: Linea 1 fermata Riva de Biasio

Informazioni
msn.visitmuve.it
call center 848082000 (dall’Italia)
+3904142730892 (dall’estero)

Web
www.facebook.com/visitmuve
twitter.com/visitmuve_it
twitter.com/visitmuve_en

Biglietti
Intero: 8,00 euro
Ridotto: 5,50 euro*
Ragazzi da 6 a 14 anni; studenti da 15 ai 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini over 65; personale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT); titolari di Carta Rolling Venice; soci FAI
Gratuito*
Residenti e nati nel Comune di Venezia; bambini da 0 a 5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate e interpreti turistici che accompagnino gruppi o visitatori individuali; per ogni gruppo di almeno 15 persone, 1 ingresso gratuito (solo con prenotazione); membri ICOM; titolari AMACI Card; partner ordinari MUVE; volontari del Servizio Civile; possessori MUVE Friend Card
Offerta Famiglie biglietto ridotto per tutti i componenti per famiglie composte da due adulti e almeno un ragazzo (dai 6 ai 14 anni)
* Si richiede un documento



Argomenti: #africa , #archeologia , #dogon , #mostra , #venezia
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
10.144.174

seguici               RSS RSS feed

Condividi  
Twitter                            


Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione