ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Ragionamenti

Bergamo: “I Maestri del paesaggio 2017”

Una bella installazione, che non disturba più di tanto la piazza simbolo di Bergamo, ma lancia una serie di riflessioni, non ultima su come dovrebbe essere la Piazza per essere “centro di attrazione


La piazza deve diventare verde, e la moquette c’è. I vasoni con piante e fiori si sono. Poi c’è l’installazione, sobria, non invasiva che lascia l’architettura della piazza pienamente visibile,non si sovrappone, ma la arricchisce di idee.


I palloni bianchi fanno da cielo alla piazza; mobili e riflettono la luce, fa piacere vederli ondeggiare, ricordano le nuvole? Ma alla sera si illuminano e come lune riflettono ancora la luce: paesaggi emozionanti.

Sul fondo, all’ombra del Palazzo della Ragione, un gran cubo di ghiaccio, che si scioglie. Se si passa in fianco si sente un’intensa frescura, piacevole col caldo del giorno, ma quanto durerà?

Il ghiaccio si scioglie, una realtà del nostro tempo; per noi cambia tutto: senza ghiacciai eterni non abbiamo più l’acqua sorgiva e per noi bergamaschi questo dovrebbe diventare un dramma.
Piogge improvvise e fortissime che erodono il terreno, ma poca acqua nei serbatoi degli acquedotti. Il livello del mare che si alza e invade la pianura arrivando fino a Trevilgio, ma non illudiamoci, acque paludose, non come quelle del Tirreno. Terre che s’intaseranno ulteriormente con gli scarichi dei fiumi: acque inquinate!

Il paesaggista olandese Lodewijk Baljon lancia così l’argomento del riscaldamento del clima. La sua speranza è che sulle sedie, divani e sdraio, poste numerose sul tappeto verde, se ne discuta.

Questa volta trovo l’installazione bella e interessante.

Nelle foto fatte quando ancora erano in corso aggiustamenti all’installazione troviamo che i bergamaschi hanno molto apprezzato lo spazio verde messo a disposizione occupando in massa tutti quanto disponibile per stare comodi.


Staranno discutendo del riscaldamento globale?


Non so, non credo, però è un bell’uso della piazza che in genere è solo di passaggio; occupata a volte da qualche artista ambulante, quasi da rimpiangere quando era parcheggio.

Questa è una conferma che in Piazza Vecchia e più in generale in Città Alta mancano le panchine. Speriamo che il sindaco Gori, molto attivo, recepisca quest’esigenza, prima di lasciare il ruolo di sindaco per l’empireo regionale.



Argomenti:   #bergamo ,        #città alta ,        #maestri del paesaggio ,        #piazza ,        #piazza vecchia

© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
11.204.689

seguici RSS RSS feed

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione