REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  12002017
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Rosagialla
stampa

 Anno I n° 3 del 07/07/2005    -   MISCELLANEA


La ricetta del Ristorante Pampero
Timballo di riso e zucchine con scampi
Provata da Rosagialla e dalla sua nipotina Biancospino....
Di Rosagialla


Per realizzarla
Dosi per 4 persone

240 gr. di riso
n°3 zucchine
n°12 scampi o gamberi rossi
600 gr. pomodori ramati
lt. 1 brodo vegetale
n°1 scalogno
n°1 spicchio d’aglio
n°1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
n°1/2 bicchiere di brandy
timo, sale, pepe, olio di oliva (quanto basta)
Tagliare n°2 zucchine sottili per il lungo, scottarle in acqua bollente , raffreddarle.
Imburrare degli stampi monoporzione da timballo, foderare i lati con le zucchine.
Sgusciare gli scampi, conservare i gusci, chele e le teste.
In una casseruola stufare 1/2 scalogno e 1 spicchio d’aglio con olio, aggiungere i gusci, chele e teste degli scampi, far sudare e bagnare con brandy, unire i pomodori tagliati a pezzi e il concentrato deve essere coperto díacqua, portare a ebollizione per 20 minuti. Passare al passaverdura (conservare le chele e quattro teste per la guarnizione) e far addensare la salsa regolando il gusto.
Soffriggere il riso con olio, scalogno, sfumare con vino bianco e portare in cottura bagnando poco per volta con il brodo.
A 3/4 della cottura unire una zucchina tagliata a cubetti piccoli, ultimare la cottura, mantecare con olio e timo.
Scottare le code di scampo con olio e timo, flambare con brandy.
Versare il risotto nei timballini quindi rovesciarli al centro del piatto, sistemarvi sopra le code dei degli scampi, guarnire con le teste e le chele e contornare abbondantemente con la salsa.




Si ringrazia il Ristorante Pampero per la gentile concessione

Ciaoooo Ragazzi anche oggi rubo l’angolo di zia Rosagialla e vediamo di non combinare guai altrimenti chi la sente, sarebbe capace di strillare per una settimana intera se solo si accorgesse che sono entrata nel suo regno e di nascosto mi sono messa a spadellare…
. Che dite iniziamo???
Come dite??? Siiiiiiii
Ok all’opera vediamo per prima cosa che serve
La ricetta dice: tagliare le zucchine sottili per il lungo cheeeeeeee zucchine sottili??? E dove le prendo, io le ho sempre viste rotonde… spetta spetta che rileggiamo tagliare 2 zucchine sottili per il lungo ahhhhh ho capito occorre fare fette sottili per il lungo verticalmente ok allora ci siamo adesso le dobbiamo abbronzare??? Naaaaaaa dobbiamo immergerle in acqua bollente per pochi minuti e raffreddarle immergendole nell’acqua fredda perché non perdano colore e dopo fodereremo gli stampini prima di metterci il riso.
Nella casseruola stufiamo lo scalogno beh lo scalogno abbiamo già scoperto cos’è ma stufarlo cosa vuol dire che gli dobbiamo dire tante di quelle cose fino a che non si appassisce dalla disperazione??? Ahahahha naaaaaa lo so che stufare vuol dire aggiungerlo nella casseruola all ‘olio e agli altri ingredienti volevo solo mettervi alla prova e vedere se lo sapevate eh eh fate i bravi che dopo poi vi interrogo… Una volta aggiunto lo spicchio d’aglio, aggiungere i gusci degli scampi, far sudare e bagnare con brandy, unire i pomodori tagliati a pezzi e il concentrato deve essere coperto d’acqua, portare a ebollizione per 20 minuti. Ueeeeeee e mo come faccio a far sudare questi ingredienti, sono già sul fuoco…. Con sto caldo più sudati di così??? Ahhhh ora ricordo un giorno la zia mi disse che far sudare vuol dire permettere agli ingredienti in questo caso gli scarti degli scampi di rilasciare il brodetto ricavato dalla cottura dello scarto, una volta che hanno sudato per non farli raffredare li copriamo col brandy così non prenderanno il raffreddore …. In estate è una cosa noiosissima poi uniamo gli altri ingredienti per preparare la salsina ristretta che servirà per guarnire e gustare i timballini …
Ora una volta cotta passare al passaverdura ueeeeeeee ma gli scampi mica sono verdura dovevano scrivere passate al passacrostacei eh eh magari abbiamo inventato un nuovo utensile da cucina per la gioia di zia Rosagialla … beh facciamo i seri va’ teniamo da parte 4 delle 12 teste e passiamo tutto nel passaverdura per ridurre a polpa quanto resta dei nostri scampi
Ora non ci resta che preparare il nostro risotto come di consueto però mi viene un dubbio per la preparazione degli scampi,cosa vuol dire flambare?
Mah lasciatemi pensare flambare con brandy … come dite? Gli facciamo un flebo di brandy nooooo non credo proprio poverini già gli abbiamo mozzato la testa, li abbiamo scorticati e mo gli dobbiamo pure fare il flebo di brandy?? Spetta spetta flambareeeeeeee ora ricordo vuol dire fiammeggiare… si mettiamo le code degli scampi con olio e timo, in una padella dopodiché dopo qualche minuto le spruzziamo con il brandy a fuoco vivo e mi raccomando di non dar fuoco alla cucina altrimenti i pompieri rovineranno la vostra preparazione, questo piatto va servito con un buon vino bianco e non con un’ autocisterna d’ acqua mi raccomando
Versare il risotto nei timballini nei quali avevate già messo le zucchine con un filino di olio quindi rovesciarli al centro del piatto, beh non vi preoccupate di prendere righello e compasso tanto i vostri ospiti gusteranno una delizia e non avranno dietro squadra e riga J) sistemarvi sopra le code degli scampi, guarnire con le teste se non avete il rimorso delle torture che gli avete fatto, e aggiungete la salsa preparata con il passacrostacei eh eh .
Io adesso dopo tutta questa fatica mi riposo e mi gusto il mio timballino e voi che fate?



Argomenti correlati:
 #cucina,        #ricetta
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Rosagialla
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione