REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  11818705
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Rosagialla
stampa

 Anno I n° 8 del 13/10/2005    -   MISCELLANEA


Un pranzo a base di castagne
Spiedini d' Autunno come antipasto caldo e Risotto alle castagne, Medaglioni del Bosco e per finire Coppe del Bosco
Provata da Rosagialla e dalla sua nipotina Biancospino
Di Rosagialla



Antipasto
Spiedini d' Autunno
Ingredienti
: (dose per 4 persone)
32 castagne bollite e pelate
32 fette di pancetta
poco olio extravergine


Preparazione:

Avvolgiamo ogni castagna in una fettina di pancetta e ne infiliamo 4 in ogni spiedino, terminati gli ingredienti in una larga padella poniamo un pochino di olio extravergine e mettiamo i nostri spiedini a soffriggere, solo pochi minuti giusto il tempo che la pancetta diventi croccante e serviamo bei caldi


Primo
Risotto alle castagne
Ingredienti
: (dose per 4 persone)
50 gr di burro
300 gr di castagne
320 gr di riso
1 litro di brodo
1 scalogno
1 bicchiere di vino bianco
sale e pepe

Preparazione:
In una casseruola mettiamo metà del burro e lo scalogno tritato sinché il soffritto sarà pronto e chiaro; aggiungiamo il riso e lo facciamo tostare per un paio di minuti, trascorso tale tempo aggiungiamo il vino bianco e lo lasciamo sfumare, non appena inizia ad asciugare aggiungiamo il brodo e a metà cottura (il periodo dipende dal tipo di riso utilizzato) aggiungiamo le castagne pelate e spezzate grossolanamente(meno 4 che serviranno per guarnire i nostri piatti); salare e pepare; portare a cottura con il restante brodo, a fine cottura spegnere la fiamma e mantecare con il restante burro, servire caldo guarnendo con maggiorana e le castagne tenute da parte.


Secondo
Medaglioni del Bosco
Ingredienti
: (dose per 4 persone)

4 medaglioni di vitello
poca farina
300 gr di castagne da far bollire per 1 ora e pelarle
150 gr di funghi champignon piccolini (si possono usare anche quelli che si trovano sott'olio)
1 scalogno
olio extravergine di oliva
1 bicchiere di vino bianco

Preparazione:
Passiamo nella farina i nostri medaglioni e li poniamo in una padella dove faremo imbiondire lo scalogno nell'olio, una volta che lo scalogno è appassito vi poniamo i medaglioni che faremo rosolare bene da entrambe le parti, al termine di questa operazione bagniamo con il vino ed aggiungiamo le castagne e i fundi, regoliamo di sale e pepe e lasciamo terminare la cottura. Serviamo i nostri medaglioni ricoperti di funghi e castagne.


Dessert
Coppe del Bosco
Ingredienti
: (dose per 4 persone)

500g. di castagne
una foglia di alloro
un pizzico di sale
100g. di mascarpone
50g. di zucchero a velo
15g. di cacao amaro
1 bicchierino di rhum
Preparazione:
Cuociamo le castagne con una foglia di alloro e un pizzico di sale per circa un'ora, a cottura ultimata le sbucciamo e le passiamo al passaverdure, uniamo al passato il mascarpone, lo zucchero a velo, il cacao amaro e un bicchierino di rhum.
Una volta amalgamato il composto lo riponiamo in piccole coppette che guarniremo a nostro piacimento
Serviremo la crema fredda in coppa.

Le ricette sono tratte da "In Cucina con Gio"


Ciaooooooooo gente come va?
Sono passata in cucina da zia Rosagialla e ho trovato ancora castagne…. Mammamia che roba… ma quante ne ha raccolte, sono giorni e giorni che si diletta a preparare pranzetti con le castagne, ieri l’ho osservata mentre preparava dei medaglioni del bosco, ne scriveva anche la ricetta adesso proviamo a seguirla eh eh e vediamo cosa ne viene fuori.
Speriamo qualcosa di commestibile ihihiihih

Spiedini d' autunno direi che può andar bene ma adesso da che parte iniziamo?
Sicuramente iniziamo col preparare le castagne, le laviamo, le mettiano in una pentola con abbondante acqua.. tanto non affogano eh eh e una volta preso il bollore le lasciamo un' ora, adesso sono da pelare, mi raccomandoooo attenti alle manine che se si bruciano sono guai però occorre che siano calde per esser facilitati nella pelatura, una volta pelate ne prendiamo un pò x fare gli spiedini, sono facilissimi da fare eh eh questa volta anchio non avrò problemi occorrerra solo avvolgere le castagne nella pancetta ed infilzarle... ueeeeeeeeee mica le voglio torturare voglio solo preparare gli spiedini ihihihihi una volta che gli spiedini saranno preparati basterà soffriggerli in un pochino d' olio per far si che la pancetta diventi croccante. Intanto che i nostri ospiti si deliziano il palato con questa prelibatezza passiamo a preparare il risotto.
In una casseruola mettiamo metà del burro e lo scalogno (leggasi un bulbo aromatico a metà strada fra l'aglio e la cipolla e non la sfortuna eh eh ) tritato sinché il soffritto sarà pronto e chiaro; aggiungiamo il riso e lo facciamo tostare .... mi raccomando significa mettere il riso asciutto nel solo olio senza brodo per il momento, non provate a metterlo nel tostapane, sarebbe un'impresa ardua io la prima volta ho combinato un guaiooooooo che non vi dico eh eh , per un paio di minuti, trascorso tale tempo aggiungiamo il vino bianco e lo lasciamo sfumare, sfumare non vuol dire dargli fuoco ma solo che lasceremo evaporare il vino non appena inizia ad asciugare aggiungiamo il brodo ottenuto dal dado e a metà cottura (il periodo dipende dal tipo di riso utilizzato) aggiungiamo le castagne pelate e spezzate grossolanamente (meno 4 che serviranno per guarnire i nostri piatti); salare e pepare; portare a cottura con il restante brodo, a fine cottura spegnere la fiamma e mantecare con il restante burro, servire caldo guarnendo con maggiorana e le castagne tenute da parte.

E ora passiamo ai Medaglioni del Bosco Per prima cosa passiamo i medaglioni nella farina, che cosaaaaaaaaa??? Devo passare un ciondolo nella farina e perché? Naaaaaaaaaa ci sarà un’ altra spiegazione ah si ricordo sono medaglioni le fette tagliate spesse di filetto, si si ora ricordo bene, li passiamo nella farina e li mettiamo in padella dopo aver fatto imbiondire lo scalogno ueeeeeeeee attenzione al filetto non piacciono le rosse solo le bionde, eh eh dopo averli fatti rosolare li bagniamo con il vino bianco ed aggiungiamo le castagne e i funghi, così poveri medaglioni non soffriranno di crisi depressive soli soletti anche se in compagnia delle bionde eh eh poi ci aggiungiamo sale e pepe così si riscalda l’ambiente e terminiamo la cottura.
Ben caldi serviamo i nostri medaglioni accompagnati dagli inseparabili funghi e castagne mi raccomando eh eh

Visto che mi sono avanzate un po’ di castagne naaaaaaaaaaa non ci crede nessuno eh eh vabbeh mi avete scoperto non me ne sono avanzate però le ho prese in prestito dalla pentola di zia Rosagialla ihihihihi tanto mica se ne accorge e poi al massimo un pò di dolcezza risolve tutto, gli darò una bella coppa del bosco e risolvo tutti i problemi, come può usare il manganello se riceve dolcezza?
Ok bando alle ciancie e mettiamoci all’ opera eh eh facciamo cuocere le castagne in acqua per 1 ora …. Sperate che non passi sto tempo perché che barbaaaaaaaaaaaa pelare le castagne sigh non si finisce più, più se ne pela e più sembrano crescere nella pentola grrrrrrrrrrrrrrr quando saranno tutte pelate, il che vuol dire 3 settimane le passiamo al passaverdura che in questo caso chiameremo passafrutta ihihihiih, uniamo il mascarpone lo zucchero a velo, il cacao amaro e per ultimo il bicchierino di rum ueeeeeeeeeee mi raccomando per ultimo altrimenti le castagne iniziano a cantare e ballare e chi le ferma più!!!
Una volta che avremo amalgamato tutto il composto, lo disponiamo in piccole coppette che occorrerà servire fredde eh si così se le castagne si sono ubriacate, hanno il tempo di rinfrescarsi le idee ihihiihihi e poi non ci resta che mangiarle ihihihiihih
Ciaooooooooooooo



Argomenti correlati:
 #antipasto,        #castagne,        #cucina,        #dolce,        #funghi,        #primo,        #ricetta,        #secondo
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Rosagialla
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione