ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Una ricetta difficile da sbagliare

Prosciutto al miele


Di Biancospino


Prosciutto al miele

Ingredienti per 4 persone


500 g. di prosciutto cotto, in un sol pezzo

Per la salsa
1 bicchierino di Calvados (o altro distillato molto aromatico)
2 cucchiai di miele chiaro (tiglio, acacia, o millefiori)
2 cucchiai di vino liquoroso secco
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
1 bicchiere d’acqua


Preparazione
Fare spurgare per almeno 12 ore il prosciutto immerso in acqua e lasciarlo per altre 2 ore in pentola a vapore per sgrassarlo. Tagliarlo a fettine di alcuni millimetri e disporlo su un piatto di portata. Unire in una casseruola tutti gli ingredienti necessari per la salsa e mettere sul fioco molto basso rimestando in continuazione, fino a raggiungere un giusto addensamento della salsa.


Biancospino ci prova!

Questa volta non mi devo dimenticare nulla. Zia Rosagialla mi ha detto: “guai se il prosciutto non si lava bene e non lo si sgrassa!” Già, la mamma mi diceva sempre: “sei sporca come un maialino...” sarà per questo che lo si deve lavare? Ecco al supermercato ho preso una confezione da 1KG di prosciutto, quello che avanza lo userò affettato. Ho preso il migliore, Rosagialla si è raccomandata: “non prendere quelle schifezze piene di acqua, prendi il migliore”; apro la busta... ma... che schifo il liquido che cola... ecco perché va lavato. Ora lo metto in un contenitore e lo copro d’acqua, così resta tutta la notte a lavarsi... luridone!

Accidenti, sono quasi le 10 e mi stavo dimenticando il prosciutto! Dai che ce la fai! Forza prendiamo la pentola al vapore, mettiamo sul fondo la giusta acqua, poi nel cestello il prosciutto, mamma mia l’acqua che colore ha preso, già, era proprio il caso di lavarlo! Sarà meglio ogni tanto dare un’occhiata che l’acqua non manchi, due ore sono tante.

Ehi suonano le campane del mezzogiorno, togliamo il prosciutto dal fuoco. Eccolo che bella faccia che ha e ... che profumo! Mette fame ... ora lo tagliamo in listarelle come ha detto la zia.
Poi prendo la casseruola e “mestando e rimestando” vien fuori ... la salsa, che profumo anche questa.

Ecco che arrivano gli amici, alla svelta a tavola che è tutto pronto! Che delizia la cucina “dolce”!

Argomenti:   #cucina ,        #ricetta



Leggi tutti gli articoli di Biancospino (n° articoli 6)
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
12.998.380

seguici RSS RSS feed

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione