REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  11818785
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Daniela Losini
stampa

 Anno IV n° 4 APRILE 2008    -   TERZA PAGINA


Film da non dimenticare
L’assassinio di Jesse James
In DVD a noleggio
Di Daniela Losini



Parte in salita e da vertigine, catturando fascinoso e per il tratto visivo personale e per il sottotesto morboso/molesto che si delinea da subito nel rapporto tra il famigerato - e ormai sull’orlo della paranoia - bandito Jesse James (Brad Pitt che ve lo diciamo, è bravo e senza indugio) e Robert Ford (Casey Affleck alla prima vera prova d’attore, ampiamente superata) emulo adorante e poi Bruto fratello assassino.

Essere nessuno e realizzare qualcosa di epico per essere ricordati: Jesse James le cui gesta hanno una eco stupefacente, è temuto e idolatrato come una star mentre Bob desidera uscire dall’anonimato per poter vivere nella sua ombra ma è avvelenato dalla necessità improrogabile di essere qualcosa di più di un perdente qualsiasi. Germoglia il seme dell’odio/amore verso una figura così irraggiungibile e carismatica, germoglia il risentimento sordo e sordido che lo porterà a compiere l’impossibile. Inganna, uccide e poi ripete osceno il tradimento (quasi un’attestazione di realtà per potersi rendere conto della veridicità del suo gesto) riempiendo i teatri con la rappresentazione scenica del misfatto. L’equivalente delle odierne fiction, diremmo. Dopo gli iniziali consensi, è abbandonato al suo miserabile destino.

Potenzialmente, una vicenda dall’enorme forza narrativa ma che rimane coesa solo in alcuni punti. Soffre dell’eccessiva dilatazione dei tempi centrali che avrebbero acquistato incisività con un montaggio meno sfilacciato e indulgente. Ottime le facce e i caratteri degli interpreti tra i quali anche Sam Rockwell, Sam Shepard, Michael Parks (marchio Tarantino disegnato nelle rughe) e l’ottimo Ted Levine (il mai dimenticato 'Buffalo Bill', il serial killer de “Il Silenzio degli Innocenti”). Sostanzialmente, un’occasione sprecata che una regia più salda e sicura avrebbe reso completa, efficace e azzardiamo, indimenticabile.


Titolo in lingua originale: The Assassination of Jesse James by the coward Robert Ford
Regista: Andrew Dominik
Attori: Sam Shepard, Sam Rockwell, Brad Pitt, Casey Affleck, Mary Louise Parker
Casa di Distribuzione: WARNER
Vietato ai minori: NO
Formato Audio: Dolby digital 5.1

Formati: Schermo panoramico 2.35:1 anamorfico 16/9
Genere: drammatico, western
Lingue sottotitoli:
Italiano, Danese, Inglese, Spagnolo, Finlandese, Olandese, Norvegese, Portoghese, Svedese
Speciali:
trailers – appunti di regia



Argomenti correlati:
 #cinema,        #film,        #recensione
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Daniela Losini
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione