ATTENZIONE  CARICAMENTO LENTO


Film da non dimenticare

Il Resto della Notte

In DVD a noleggio

Di Daniela Losini


Come è nelle corde del regista Francesco Munzi (nel 2004 diresse Saimir) anche ne “Il Resto della notte” le vicende si dipanano in sordina per poi deflagrare nel finale.

Una giovane cameriera (Laura Vasiliu interpretò la ragazza che decideva di abortire nell’intenso “Quattro mesi due settimane tre giorni” di Cristian Mungiu) presta servizio nella casa di una famiglia facoltosa.
Lui è assente e preso da un nuovo amore impossibile (Aurélien Recoing per citare uno dei suoi film rimandiamo a “Emploi du temps” di Cantet) e lei è Sandra Ceccarelli, nevrotica altezzosa e disperata nella solitudine e la figlia, una giovane adolescente innamorata di un boy scout. Tutto fila apparentemente liscio fino a che non scompaiono un paio di orecchini e la giovane viene licenziata.

La macchina da presa si sposta scavando in un altro mondo solo apparentemente distaccato e lontano da quello dei borghesi: un caseggiato abitato da extracomunitari, clandestini, persone che si arrabattano. Tra i quali vi è anche Marco (uno spiritato, bravissimo Stefano Cassetti) in riabilitazione e sotto sorveglianza che cerca di occuparsi del figlio ma accosta il ciglio del burrone troppo velocemente.

Puro cinema didascalico che ha il pregio di non giudicare o essere retorico (parrebbe quasi “costruito” sull'onda xenofoba del momento ma sceneggiatura e trama sono state concepite tre anni fa) e di lasciare che i personaggi e la storia si spieghino semplicemente incatenando un'azione all'altra. Non ammorba con spiegazioni o retroscena ridondanti ma dipana asciutto la morale del caso e delle vite intrecciate sconvolte dalla tragedia.

Monocorde e quasi scialbo nella fotografia ma con punte di efficace determinazione e capacità narrativa. Più coraggio e originalità (anziché pescare a piene mani nel cinema dei fratelli Dardenne solo per citare l'esempio più evidente cui si ispira il regista) avrebbero contribuito a innalzarlo verso un'opera più completa e personale.


Titolo in lingua originale: Il resto della Notte
Regista: Francesco Munzi
Attori: Sandra Ceccarelli, Aurélien Recoing, Stefano Cassetti, Laura Vasiliu, Valentina Cervi
Casa di Distribuzione: 01 HOME ENTERTEINMENT
Vietato ai minori: NO
Formato Audio: Dolby digital 5.1

Formati: Schermo panoramico 2.35:1 anamorfico 16/9
Genere: drammatico
Lingue sottotitoli:
italiano
Speciali:
commento del regista – la lavorazione del film - dietro le quinte



Argomenti:   #cinema ,        #film ,        #recensione



Leggi tutti gli articoli di Daniela Losini (n° articoli 85)
il caricamento della pagina potrebbe impiegare tempo
© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato

Articoli letti
14.555.038

seguici RSS RSS feed

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione