REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  14631993
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di
stampa

 Anno VI n° 12 DICEMBRE 2010    -   EVENTI



PENSARE CARAVAGGIO. 15 artisti per Michelangelo Merisi
Monforte d’Alba, Fondazione Bottari Lattes, dal 11 dicembre 2010 al 30 gennaio 2011


 
Luciano Ventrone: Mondo segreto
15 artisti di oggi per ricordare, in modo tutt’altro che casuale, un grande artista di ieri, Michelangelo Merisi, a tutti noto come il Caravaggio.

Quello che Caterina Bottari Lattes ha voluto per l’edizione invernale del Festival “Cambi di Stagione” nella sua Fondazione, non è un qualsiasi estemporaneo “Omaggio a Caravaggio”. L’obiettivo era di verificare la persistenza di “sapori caravaggeschi” nell’opera di grandi artisti di oggi. Vincenzo Gatti, curatore dell’esposizione, ne ha individuati 15: non gli unici, evidentemente, certo quelli che, a suo parere, nell'ambito della loro ricerca si sono maggiormente richiamati al grande pittore in maniera diretta oppure, al di là dei linguaggi, per matrice ideale.

 

Carlo Mattioli: Il cestino del caravaggio
Sono Aimone, Chessa, Ferroni, Francese, Garel, Guccione, Mattioli, Morlotti, Ruggeri, Saroni, Scalco, Soffiantino, Tommasi Ferroni, Ventrone e Vespignani. Le loro opere si potranno ammirare a Monforte d’Alba dall’11 dicembre sino al 30 gennaio, in una mostra che dialogherà con le tele di Mario Lattes, stabilmente esposte, e con la musica di “Cambi di Stagione 2010”, festival musicale curato da Nicola Campogrande.

Sono opere in cui, a giudizio di Franco Fanelli, autore di un saggio in catalogo, trova evidenza l’attrazione, a volte esplicitata, a volte sottintesa, esercitata da Caravaggio sugli artisti del '900. Gli artisti scelti, nati tra il 1910 (Morlotti) e il 1945 (Garel), hanno vissuto, e vivono, in vario modo il dibattito culturale e artistico del loro tempo, e le opere presenti in mostra, alcune storiche, altre recentissime, lo dimostrano.

Con Ennio Morlotti e Piero Ruggeri si evidenzia il versante informale, mentre la generazione legata alla figurazione degli anni '60 del 1900 è rappresentata da Sergio Saroni, Gianfranco Ferroni, Piero Guccione, Renzo Vespignani, Franco Francese e Nino Aimone.

Se Giacomo Soffiantino è autore di due intensi “d'apres” che sono, in fondo, occasione per rimeditare le ragioni della propria pittura, altre citazioni caravaggesche, dirette o indirette, si ritrovano nelle opere di Carlo Mattioli, Riccardo Tommasi Ferroni e Luciano Ventrone.

Mauro Chessa e Giorgio Scalco offrono poi differenti variazioni sui classici temi della “natura morta” e dell' “interno con figura”, mentre Philippe Garel presenta una stimolante, attualissima riflessione su temi e modi della “grande pittura”.

 

Ennio Morlotti: Ennio Morlotti: Collina

PENSARE CARAVAGGIO
15 artisti per Michelangelo Merisi
Monforte d’Alba, Fondazione Bottari Lattes (via Marconi 16)
dall’11 dicembre 2010 al 30 gennaio 2011

Orari della mostra
: dal lunedi al venerdi - dalle 14.30 alle 17.00
sabato e domenica dalle 14.30 alle 18.00.

Info: Fondazione Bottari Lattes
www.fondazionebottarilattes.it



Argomenti correlati:
 #arte,        #arte moderna,        #mattioli,        #monforte d’alba,        #morlotti,        #mostra,        #vendrone
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione