REGISTRATO PRESSO IL TRIBUNALE DI AREZZO IL 9/6/2005 N 8
Articoli letti  13169587
   RSS feed RSS
Vedi tutti gli articoli di Luigi Dal Cin
stampa

 Anno VII n° 10 OTTOBRE 2011    -   TERZA PAGINA


Fiabe delle Terre d’India
Il mago imbroglione
Nepal
Di Luigi Dal Cin


Molto tempo fa, viveva a palazzo un mago che il re consultava spesso per predire il futuro.
Un giorno bussò al portone del palazzo una bambina vestita di stracci: “Sono orfana – disse al re – e ho bisogno del tuo aiuto”.

Il re, che aveva un cuore buono, l’accolse benevolmente, e chiese subito al mago di predirle il futuro.
Il mago scoprì che quella bambina era destinata a diventare molto bella, dal momento che possedeva tutte le trentadue perfezioni che rappresentano il culmine della bellezza e tutti i segni della prosperità.
E scoprì anche che la fortuna sarebbe arrivata in qualunque casa la bambina avesse abitato.
Il mago allora formulò un piano malvagio per poter tenere la bambina nella propria casa e impossessarsi, così, della fortuna che la accompagnava.

Si presentò subito al re e gli disse: “Signore di Suprema Giustizia, questa bambina possiede solo poche perfezioni, il che è un brutto segno.
Infatti, fra sette giorni si trasformerà in una bestia pericolosa che aggredirà chiunque le si avvicini!
”.
Consigliò al re di mettere la bambina in una scatola d’oro dentro una scatola d’argento che, a sua volta, doveva essere messa in una scatola di ferro, per poi abbandonarla nel mezzo della giungla.

Il re, ignaro dell’inganno del mago di corte, fece allora costruire le scatole della misura adatta e, al settimo giorno, fece portare la bambina nella foresta.

Proprio in quel momento, il re di un regno confinante si trovava nella foresta per una battuta di caccia a dorso di elefante.
La sua comitiva aveva già catturato un terribile orso e, mentre si chiedevano cosa farne, udirono un pianto.

Seguendo quei lamenti trovarono la scatola di ferro e la aprirono.
Aprirono poi la scatola d’argento e quella d’oro e, con grande meraviglia, vi trovarono la bambina.

Il re la portò a palazzo insieme alle scatole d’oro e d’argento, ma lasciò la scatola di ferro nella foresta, chiudendovi dentro il terribile orso.

Quella stessa notte, senza che nessuno lo vedesse, il mago penetrò nel folto della giungla e prese la scatola di ferro.
Felice, se la portò a casa, sperando di entrare in possesso delle scatole d’oro e d’argento, e soprattutto della bambina che portava fortuna.

Chiuse tutte le porte e le finestre, in modo che nessuno potesse vedere il suo imbroglio e, impaziente, aprì la scatola di ferro.

Con suo immenso terrore, balzò fuori un orso spaventoso.
Il mago cercò di aprire la porta mentre la bestia, furiosa, lo assaliva, finché riuscì a fuggire nella foresta, dove l’orso lo inseguì.

E così accadde proprio quello che lui stesso aveva predetto: “Fra sette giorni la bambina si trasformerà in una bestia pericolosa…


Vedi anche

In questo numero:
 

Comunicato numero due
Le immagini della fantasia : “Fiabe delle Terre d’India”

Fiabe delle Terre d’India raccontate da Luigi Dal Cin:
La nascita delle montagne Dai “Brahmana”, opere in prosa di antica epoca vedica, per il culto brahminico – India .
La storia del vecchio Markandeya Dal Mahabharata, imponente poema epico della letteratura sanscrita, in massima parte metrico– India.
Gli animali, gli uomini e la gratitudine Dal Panchakhjanaka, ‘manuale composto da cinque racconti’ opera di letteratura antica jaina.– India
L’Oceano, la sua sposa, l’albero e la canna Dal Mahabharata, imponente poema epico della letteratura sanscrita, in massima parte metrico. – India
Gli elefanti volanti  Orissa – India
La scatola delle elemosine Dal Panchakhjana Vartika, opera che raccoglie racconti popolari in antico dialetto gujarati. – India
Il gomitolo di cotone Sri Lanka
La forza della lealtà Dal Panchakhjana Hitopadesha, opera che raccoglie racconti popolari in antico dialetto hindi – India
Sakdal, il ministro del re Dal Suva Bahuttari Katha, ‘I 72 racconti del pappagallo’, opera che raccoglie racconti popolari in antico dialetto gujarati – India
La zia della tigre Dal Panchakhjana Vartika, opera che raccoglie racconti popolari in antico dialetto gujarati – India
La Valle dei Demoni Rajastan – India
Il sogno e la realtà Sri Lanka
Il chicco di grano perduto Nepal
Il dono del cobra Dal Panchakhjana Vartika, opera che raccoglie racconti popolari in antico dialetto gujarati – India


Nel numero precedente:

29° Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia
Le immagini della fantasia. FIABE DELLE TERRE D’INDIA.
Sàrmede, Palazzo Municipale, dal 23 ottobre al 18 dicembre 2011
A Sàrmede il 2011 è l’anno dell’India. Una scelta che, se rispetta il lungo giro del mondo per fiabe che impegna da alcuni anni la Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, è di attualità tutta particolare. Sarà il successo dei film di Bollywood, sarà lo stupore.

l Grande Albero delle Rinascite: le fiabe delle Terre d’India
Introduzione al catalogo di “Le immagini della fantasia” 29° mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia
di Luigi Dal Cin

Fiabe indiane
La volpe e il bramino................
La lepre e il leone....................
Il re degli uccelli.----...............
Gli apprendisti maghi...............
La creazione degli animali.........
La regina delle api...................



Argomenti correlati:
 #fiaba,        #india,        #nepal,        #sàrmede
Tutto il materiale pubblicato è coperto da ©CopyRight vietata riproduzione anche parziale

RSS feed RSS

Vedi tutti gli articoli di Luigi Dal Cin
Condividi  
Twitter
stampa

Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non per profilazione. Parti terze potrebero usare cockeis di profilazione